Crisi di governo, consultazioni lampo. Mattarella chiede a Conte di occuparsi del disbrigo degli affari correnti

di OPEN

Il dibattito in aula, i retroscena, i tweet e i video più interessanti della giornata

Si è consumato oggi nell’aula del Senato l’ultimo atto del governo gialloverde Lega-M5S. In serata Giuseppe Conte, come annunciato nel suo intervento iniziato alle ore 15, ha consegnato nelle mani del presidente della Repubblica il suo mandato. Il Quirinale ha stabilito l’inizio delle consultazioni per domani 21 agosto alle ore 16.00.

Il discorso dell’ormai ex premier Conte era stato durissimo soprattutto all’indirizzo di Matteo Salvini. L’accusa principale è di aver avuto scarsa responsabilità e grave carenza di cultura istituzionale: «Il ministro dell’Interno ha mostrato di seguire interessi personali e di partito».

Conte ha inoltre affondato accusando Salvini di «incoscienza religiosa» per aver accostato «slogan politici a simboli religiosi». Durante le parole dell’ex primo ministro, Salvini è stato ritratto mentre baciava un crocifisso.

Non è stato il solo “controcampo” del ministro, seduto a fianco al presidente del Consiglio fra i banchi del governo, che ha accompagnato il discorso di Conte con sorrisi e con atteggiamenti di aperta perplessità nei confronti delle parole del premier.

All’intervento di Conte è seguita la replica, dai banchi della Lega, dello stesso Salvini che ha rilanciato la possibilità del taglio dei parlamentari prima del ritorno al voto, accusando contemporaneamente il M5S di pensare da tempo a un governo con il Partito Democratico.

Matteo Renzi ha invece confermato l’apertura nei confronti del movimento 5 Stelle per un governo istituzionale, esultando per la fine del governo gialloverde e chiedendo ai pentastellati un’autocritica sulle scelte in tema di immigrazione.

Prima dell’intervento di Renzi era arrivata, con una nota, la posizione del segretario dem Zingaretti che in sostanza sembrava chiudere alla possibilità di un nuovo governo a guida Conte, ma con una maggioranza diversa.

Prima della replica di Conte dalla Lega si era fatto sapere che la mozione di sfiducia Conte era stata ritirata. Il premier però ha confermato la sua intenzione di recarsi al Quirinale per rassegnare le proprie dimissioni.

L’incontro con Mattarella è durato pochi minuti. Dopo l’incontro, il Colle ha diffuso il calendario delle consultazioni. Il Presidente della Repubblica ha preso atto delle dimissioni e ha invitato il Governo a curare il disbrigo degli affari correnti.

La diretta

22.45 - 20 agosto

Il sottosegretario Stefano Buffagni del M5S sull’eventualità che venga messa ai voti su Rousseau la decisione che il Movimento prenderà su un eventuale governo con il Pd: «Noi siamo abituati a condividere le nostre scelte con gli iscritti, dopodiché non sappiamo ancora cosa succede ed è difficile programmare qualsiasi tipo di consultazione. Noi – ha continuato – non abbiamo paura né delle elezioni né di continuare a governare ma ora serve parlare di contenuti», sottolinea inoltre Buffagni attaccando Salvini: «Ci ha pugnalato alle spalle e ha tradito gli italiani».

22.00 - 20 agosto

Il sottosegretario alla Presidenza, Giancarlo Giorgetti, a Speciale Tg1 su Rai 1 rispondendo alla domanda se durante le consultazioni è possibile una ricucitura tra Lega e M5s ha chiarito: «Noi siamo disponibili a concludere il percorso di riforma sul taglio dei parlamentari e poi si va a votare. Per il resto il persistere dei no ci impone di dire che questa esperienza non ha più possibilità di andare avanti. Se si vuole tentare una alleanza Frankestein tra M5s e Pd, auguri, ma fuori dai Palazzi non ha molto consenso».

21.30 - 20 agosto

Il Quirinale rende noto il calendario delle consultazioni.

21.18 - 20 agosto

Il Quirinale rende noto con una nota che il Presidente della Repubblica ha preso atto delle dimissioni e ha invitato il Governo a curare il disbrigo degli affari correnti.

21.15 - 20 agosto

Giuseppe Conte lascia il Quirinale. Le consultazioni inizieranno domani alle ore 16.

21.10 - 20 agosto

Matteo Salvini in Senato ai cronisti che gli domandavano se intende dimettersi da ministro dell’Interno o meno, ha risposto: «Faccio quello che dice il presidente della Repubblica. Finché posso rimango a lavorare» al Viminale.

21.02 - 20 agosto
21.00 - 20 agosto

Alle Consultazioni al Quirinale la Lega si presenterà da sola, e non con il centrodestra. Lo ha detto Matteo Salvini in Senato ai cronisti.

20.43 - 20 agosto

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è arrivato al Quirinale.

20.40 - 20 agosto

Matteo Salvini dopo la replica di Conte: «C’è stato da settimane, se non da mesi, un dialogo fra Renzi e Grillo. Adesso mi spiego tanti “No” da parte del Movimento 5 Stelle».

20.35 - 20 agosto

Giuseppe Conte ha lasciato il Senato e si sta dirigendo al Colle.

20.18 - 20 agosto

Sulla Lega che ha ritirato la mozione di sfiducia nei suoi confronti il premier chiarisce : «Questo passaggio istituzionale è già di per sé complicato. Non possiamo affidarci a espedienti e giravolte verbali che io faccio fatica a comprendere». E conclude: «Mi assumo io la responsabilità della lineare conclusione del governo che è mancata a Salvini». Conferma poi che andrà al Quirinale a presentare le sue dimissioni nelle mani del capo dello Stato.

20.15 - 20 agosto

Conte ritorna sulla mancanza di «leale collaborazione» (nella «sobrietà di parole», soprattutto) da parte di Matteo Salvini, in particolare in merito agli interventi polemici a margine della trattativa sulla procedura di infrazione.

20.10 - 20 agosto

Il premier Conte concentra la sua replica sul tema dell’immigrazione. Ha confermato che il governo è stato responsabile di una politica di maggior rigore in materia, ma che, personalmente, ha cercato di negoziare il decreto Sicurezza bis in una versione più equilibrata, «modificata poi dal Parlamento sovrano».

20.10 - 20 agosto

Inizia la replica del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

20.05 - 20 agosto

Patuanelli: «Non rinnego e sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto in questi mesi di governo». Il capogruppo ricorda poi che il M5S non ha fatto mai pesare il maggior peso parlamentare all’interno dell’esecutivo. Patuanelli ha inoltre ribadito che il M5S non ha paura del voto.

20.00 - 20 agosto

In Senato è il momento dell’intervento del capogruppo del Movimento 5 Stelle Stefano Patuanelli che esordisce ringraziando il premier Conte per la sua attività nei 14 mesi di governo.

19.45 - 20 agosto

Le ragioni per cui la Lega ha deciso di ritirare la mozione di sfiducia nei confronti di Conte, secondo fonti dello stesso Carroccio, sarebbero due: la prima è che non avrebbe senso dopo aver ascoltato il premier annunciare le dimissioni. La seconda, perché avendo aperto uno spiraglio a lavorare assieme per completare le riforme, sarebbe stato incoerente presentarla, prima di aspettare la replica del Premier.

19.30 - 20 agosto

La Lega ha ritirato la mozione di sfiducia al Senato presentata a suo tempo nei confronti del governo Conte. Lo apprende l’Ansa da qualificate fonti di maggioranza.

19.20 - 20 agosto

l leader della Lega Matteo Salvini torna nell’Aula del Senato, da cui era uscito dopo aver pronunciato il proprio intervento. Ora sta ascoltando, dai banchi della Lega, il discorso del collega di partito Alberto Bagnai. Nè il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nè il leader del M5S Luigi Di Maio hanno mai lasciato l’emiciclo.

19.10 - 20 agosto

Matteo Renzi non parteciperà alla direzione Pd di domani.

19.00 - 20 agosto

Matteo Renzi esclude l’ingresso del cosiddetto “Giglio magico” nell’eventuale governo M5S-Pd. «Quando si parla di “renziani” in genere si intende quello che voi chiamate Giglio Magico, cioè io, Luca Lotti e Maria Elena Boschi. Io non parlo per Luca e Maria Elena ma se dovessi dare un suggerimento direi che sarebbe naturale che noi tutti restassimo fuori» da un eventuale nuovo governo. Lo ha detto l’ex premier parlando con i cronisti in Senato. «Il Governo se nasce – ha aggiunto – è a servizio pubblico del Paese, non per risolvere i problemi dei partiti».

19.15 - 20 agosto

Scontro fra leghisti su Twitter.

18.54 - 20 agosto

La Direzione nazionale del Partito Democratico è stata confermata per domani, mercoledì 21 agosto, alle 11, nella sede del partito in Via Sant’Andrea delle Fratte, a Roma.

18.45 - 20 agosto

Durante la diretta dal ministero Matteo Salvini ha riferito che la procura di Agrigento ha ordinato il sequestro della nave Open Arms e lo sbarco dei migranti. Indagine nei confronti di ignoti per le condizioni igieniche a bordo.

18.40 - 20 agosto

Domani, 21 agosto, alle 10.30, si riunirà la Conferenza dei Presidenti di Gruppo.

18.30 - 20 agosto

Matteo Salvini in diretta dalla sua pagina Facebook ufficiale.

Ong Open Arms: altro sbarco, altro processo?Io non ho paura, orgoglioso di difendere i confini e la sicurezza del mio Paese.

Posted by Matteo Salvini on Tuesday, August 20, 2019
18.05 - 20 agosto

Arriva dal M5S la replica alle parole del ministro dell’Interno che ha proposto di completare le riforme prima di tornare al voto.«Salvini la sua scelta l’ha già fatta. Chiedendo di tornare al voto non vuole più governare con il M5S. Chiedendo di sfiduciare Conte non vuole più questo governo. Quindi si dimetta e basta o ha paura di perdere la poltrona?», trapela da fonti del M5S.

18.00 - 20 agosto

Uno scatto ha ritratto Matteo Salvini che bacia il rosario durante l’intervento del premier Conte. Il presidente del Consiglio lo aveva accusato di «incoscienza religiosa» per aver accostato «slogan politici a simboli religiosi».

Italian Deputy Prime Minister and Interior Minister, Matteo Salvini, kisses rosary the Senate in Rome, Italy, 20 August 2019. ANSA/ETTORE FERRARI
17.50 - 20 agosto
17.35 - 20 agosto

«Quello che mi è dispiaciuto – dice Matteo Salvini ai giornalisti in Transatlantico – è di aver lavorato per un anno a fianco di una persona e di scoprire dopo un anno che mi ritiene un pericolo pubblico. Non pensavo di avergli dato così tanto fastidio».

«Ognuno ha il suo stile – conclude il leader leghista – oggi più che avvocato del popolo Conte ha parlato da pubblica accusa».

17.15 - 20 agosto

Il ministro dell’Interno è stato immediatamente circondato dai giornalisti appena uscito dall’aula: «Mi pare chiaro che vogliano accordarsi con il Pd. Io sono uscito perché nel frattempo c’è ancora un giudice che vuole indagarmi per la Open Arms e io faccio ancora il ministro dell’interno».

17.05 - 20 agosto
16.55 - 20 agosto
16.52 - 20 agosto

Quasi tutti i leghisti sono ormai usciti dalla Aula del Senato. Intanto, Ignazio La Russa sta per prendere parola.

16.50 - 20 agosto

Dopo Matteo Renzi, interviene Emma Bonino che lancia un appello al capo dello Stato Mattarella: «Abbiamo combinato in questi 15 mesi un gran pasticcio, ora presidente ci aiuti lei ad uscire dalla situazione che si è creata».«Quello che è certo – conclude Bonino – è che il Governo della demagogia è arrivato al capolinea».

16.40 - 20 agosto
16.37 - 20 agosto

«Non sarò nel nuovo governo se dovesse nascere», dice Renzi che poi scherza: «Non è un colpo di Stato un nuovo governo ma aprire una crisi è un colpo di sole». «Non siamo in spiaggia al Papeete», ha poi urlato il senatore Pd al leader leghista.

16.30 - 20 agosto

Parla il senatore Matteo Renzi.

16.27 - 20 agosto
16.26 - 20 agosto

«Gli italiani votano con la testa e con il cuore. Sono orgoglioso del fatto che credo, non ho chiesto mai per me la protezione, ma la protezione del cuore immacolato di Maria per il popolo italiano la chiedo finché campo, non me ne vergogno ne sono ultimo e umile testimone. State facendo un torto al buon senso del popolo italiano», dice Matteo Salvini alla fine del suo comizio.

16.22 - 20 agosto

«Anche oggi si dimette domani. #Salvini bugiardo», recita il cartello di Faraone mostrato dai banchi del Pd. «Omnia vincit amor», replica Salvini. «Sono pronto a sacrificarmi».

16.16 - 20 agosto

«Se questo governo si è interrotto è perché da mesi c’erano dei signor no che bloccavano tutto quanto», insiste Matteo Salvini.

16.15 - 20 agosto

Il discorso di Matteo Salvini è ricco di frecciatine indirizzate al premier Conte: «A me non e mai capitato di parlare con la cancelliera Merkel chiedendo consigli per la campagna elettorale. Né di prendere caffè chiedendo consigli perché Salvini ha chiuso i porti».

16.13 - 20 agosto
16.10 - 20 agosto

«Se preferite il Pd basta dirlo», dice il ministro dell’Interno rivolgendosi al M5s. Mentre a Conte replica: «Mi spiace che lei mi abbia dovuto mal sopportare per un anno. Pericoloso, autoritario? Bastava il Saviano di turno a raccogliere tutta questa sequela di insulti, bastava il Travaglio, un Renzi, non il presidente del Consiglio». 

16.05 - 20 agosto
16.01 - 20 agosto

«Grazie e finalmente. Rifarei tutto quello che ho fatto». Subito dopo Conte prende la parola Salvini: ha 10 minuti di tempo per il suo discorso. «Porto a casa un Italia più sicura dopo questo anno di governo».

16.00 - 20 agosto

Alla fine del suo discorso, Conte si rivolge al M5s: «Vi invito a far tesoro di questa prima esperienza di governo».

15.55 - 20 agosto
15.42 - 20 agosto

«Qui si arresta l’azione di questo governo»: così Conte ufficializza il the end del governo gialloverde.

15.40 - 20 agosto

Quando Conte cita la vicenda russa (due volte) e l’uso dei simboli religiosi, Salvini scuote la testa. Partono rumoreggiamenti tra i banchi della Lega.

15.37 - 20 agosto

Applausi dai 5 Stelle e dall’opposizione a Conte. Il senatore Renzi non applaude e invita alla calma con le mani.

15.35 - 20 agosto

«Le crisi di governo si affrontano in Parlamento non nelle piazze», dice il premier rivolgendosi al ministro dell’Interno. «Sono preoccupato per una simile concezione», ha spiegato il presidente del Consiglio. «Non hai dimostrato cultura delle regole», ha aggiunto.

15.28 - 20 agosto

Matteo Salvini scuote la testa mentre Giuseppe Conte lo accusa di «opportunismo politico» dopo il voto sul decreto Sicurezza bis e la decisione di staccare la spina all’esecutivo.

15.24 - 20 agosto

Il ministro dell’Interno mostra di gradire le contestazioni che investono Giuseppe Conte quando critica il comportamento suo e del gruppo leghista.

15.18 - 20 agosto

Il primo affondo del premier Conte arriva dopo pochi minuti di interventi. Lo accusa di avere scarsa responsabilità istituzionale e grave carenza di cultura istituzionale: «Il ministro dell’interno ha mostrato di seguire interessi personali e di partito»

15.10 - 20 agosto

Via all’intervento del presidente del consiglio Giuseppe Conte. Il premier, aprendo ha spiegato: «Nel patto di governo c’era l’impegno alla cooperazione in buona fede. Tra l’altro aprire la crisi in questo momento ci espone a speculazioni finanziarie»

Leggi anche: