Morire per una precedenza a un incrocio, accoltellato davanti a moglie e figlio un 28enne ad Andria

L’autore del delitto, un 50enne del posto, è stato incastrato grazie alle telecamere di videosorveglianza e ad alcuni testimoni

La mancata precedenza a un incrocio, la lite, l’escalation di violenza e l’accoltellamento. Così ha perso la vita nella serata di ieri un 28enne ad Andria, in Puglia, sotto gli occhi di sua moglie e suo figlio di 5 anni. La vittima, Giovanni Di Vito, è stata uccisa con una coltellata al torace da un 50enne del posto, già noto alle forze dell’ordine per per piccoli precedenti. L’autore del delitto è stato incastrato grazie alle telecamere di videosorveglianza e ad alcuni testimoni presenti sul luogo dell’aggressione mentre viaggiava a bordo della propria auto e portato nella Casa Circondariale di Trani.

La dinamica

Il giovane era alla guida della sua auto con a bordo moglie e figlio e, secondo le prime testimonianze, durante il diverbio con un altro automobilista si sarebbe accasciato a terra. Inizialmente si è pensato ad un malore, ma prestati i primi soccorsi è emersa subito l’estrema gravità della situazione: Di Vito era stato accoltellato e la lama gli avrebbe reciso l’aorta. Trasportato d’urgenza all’ospedale Lorenzo Bonomo, malgrado i tentativi di salvarlo, il giovane è morto poco dopo.

Leggi anche: