Sigaretta elettronica, svolta negli Usa: Massachussets primo Stato a proibirne la vendita

La notizia è stata resa nota dal Governatore Charlie Baker, che ha parlato di emergenza per la salute pubblica

Lo Stato americano del Massachusetts ha deciso di proibire la vendita di tutti i tipi di sigarette elettroniche. È il primo Stato Usa ad adottare un divieto totale.

La misura interdittiva è entrata immediatamente in vigore e sarà valida fino al prossimo 25 gennaio. Data in cui verrà valutato se confermare il divieto.

La notizia è stata resa nota direttamente dal Governatore Charlie Baker, che ha parlato di emergenza per la salute pubblica.

La prima svolta drastica in materia arriva dopo la strana epidemia che ha colpito più di 200 pazienti, a inizio mese, ricoverati in diversi stati Usa cui sono stati riscontrati gli stessi sintomi: crisi respiratoria, vomito, vertigini.

I medici, che ancora adesso faticano a trovare una diagnosi precisa, hanno però notato un fattore comune a tutti i ricoverati, e cioè l’uso della sigaretta elettronica, che ha portato a teorizzare diverse possibilità.

Una su tutti è il fatto che molti di questi fumatori avessero mischiato alle sostanze contenute nelle cartucce standard per lo svapo, altre sostanze come ad esempio droghe sintetiche e marijuana. Un cocktail, se l’ipotesi venisse dimostrata, che potrebbe risultare letale.

Leggi anche: