Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cellulare esplode e uccide 14enne mentre ascoltava musica? Si parla di scossa elettrica

Secondo i tabloid inglesi sarebbe esploso il cellulare, mentre altri parlano di scossa elettrica

Dal 30 settembre 2019, a causa di un articolo pubblicato sul DailyMail, diverse testate parlano di una 14enne che sarebbe morta mentre dormiva a causa dell’esplosione del suo cellulare. Il fatto sarebbe avvenuto nel villaggio di Bastobe, nella regione di Almaty in Kazakistan. Ecco quanto riportato da Il Giornale:

Una studentessa kazaka di 14 anni è morta nel sonno, dopo che il telefonino da cui stava ascoltando musica è esploso uccidendola. È stata trovata morta la mattina successiva, dopo che i genitori non l’avevano sentita alzarsi ed erano andati a controllare cosa le fosse successo. La polizia ha trovato il cellulare inserito nella presa per la carica, da indagini successive è emerso che l’esplosione della batteria le ha provocato danni gravissimi alla testa da ucciderla sul colpo.

La vicenda di Alua Asetkyzy Abzalbek (Алуа Асетқызы Абзалбек) viene riportata anche dai siti kazaki, come Tengrinews.kz e Time.kz. Quest’ultimo, a differenza di altri, nell’articolo del 30 settembre non parla di esplosione ma di scossa elettrica:

Явных признаков насилия на теле ребенка не обнаружено. По заключению медиков, подростка убило электрическим током. Проверку по факту проводят сотрудники каратальской полиции, – добавили в областном департаменте.

Una delle foto attribuite alla vittima.

Secondo quanto riportato da Time.kz l’informazione arriverebbe dal dipartimento regionale della polizia. Nell’edizione kazaka di Sputniknews il 28 settembre era stato pubblicato un articolo che riportava la stessa causa della morte e che la fonte di tale informazione è la stessa polizia kazaka da loro contattata:

Факт кончины ребенка Sputnik Казахстан подтвердили в департаменте полиции Алматинской области.

“Сообщение от родителей школьницы поступило сегодня рано утром. Прибывшие на место происшествия сотрудники обнаружили мобильный телефон и зарядное устройство. Явных признаков насилия на теле ребенка не обнаружено. По заключению медиков, подростка убило электрическим током. Проверку по факту проводят сотрудники Каратальской полиции” – сообщили в областном департаменте, добавив, что гибель ребенка зарегистрирована как несчастный случай.

Al fine di ottenere ulteriori conferme, Open ha contattato il dipartimento di polizia locale.

Vecchie foto online

Le foto che ritraggono cellulari bruciati circolate insieme alla notizia sono vecchie di anni. Il Mirror, ad esempio, pubblica la seguente foto riportando come descrizione «Alua’s phone exploded while she was listening to music»

La foto di un cellulare bruciato pubblicata dal Mirror insieme alla notizia della 14enne kazaka.

La foto circola dal 2016 ed era stata pubblicata dal sito Liveinternet.ru. Ecco una versione più completa dal sito Ekola2015.net.ua:

La foto pubblicata nel 2016 in un sito russo. Non è quella del cellulare della ragazza kazaka.

Su Facebook circolano anche altre foto, come quella del divano bruciato e di un altro cellulare praticamente sciolto:

Sui social circolano altre foto vecchie associate al caso kazako.

Senza andare a verificare le singole storie, la prima foto del divano bruciato circolava già nel 2018 e la seconda con un cellulare praticamente sciolto la troviamo pubblicata nel 2016 da Tecnoandroid.it.

La foto del cellulare sciolto in un articolo del 2016.

Leggi anche: