Lamorgese: «Salvini? Io sono seria, studio i dossier». E benedice la linea Minniti sulle ong – Video

La direzione sull’immigrazione è quella proposta dall’ultimo ministro dell’Interno Pd: «Servono regole con le Ong. Ci vorrebbe un contratto tra loro e lo Stato»

Il suo predecessore, Matteo Salvini, chiede spesso ‘Chi l’ha vista?’ come lei stessa ricorda. In una delle sue prime apparizioni pubbliche da quando è al Viminale, la neo ministra dell’Interno Luciana Lamorgese spiega: «Se si fa una ricerca su di me su internet non si trova nulla. Credo che ogni ministro abbia un proprio stile. Io sono seria e meticolosa, studio i dossier».

Dal palco del Festival delle città di Roma, la titolare del Viminale si mostra cauta verso il pre-accordo di Malta siglato una settimana fa tra i ministri dell’interno di Malta, Italia, Francia e Germania: «Lo presenteremo la prossima settimana in Lussemburgo, e poi vedremo». I tempi di una possibile approvazione dell’accordo sono dunque piuttosto lunghi.

La linea sull’immigrazione della neo-ministra è in continuità con quella proposta da Marco Minniti: «Servono regole con le Ong. Bisogna ripartire dal codice di comportamento di Minniti. Ci vorrebbe un contratto tra lo Stato e le Ong».

Leggi anche: