Fiorentina, rinnova Castrovilli: «Voglio diventare una bandiera». La Samp spinge per Ranieri

Il talento della Viola prolunga fino al 2024. Ferrero stringe per il nuovo allenatore

Gli hanno affibbiato i paragoni più pesanti, uno su tutti: il nuovo Antognoni. A Firenze, una responsabilità grossa così, ma per Gaetano Castrovilli la timidezza vale solo davanti al microfono. In campo è un leone, di qualità, e il premio della Viola arriva puntuale: rinnovo fino al 2024 per il 22enne ex centrocampista della Cremonese, un jolly totale. Centrocampista offensivo, all’occorrenza falso nueve e, parola di Montella, anche regista.

Castrovilli, che guadagnerà poco meno di 1 milione di euro a stagione, resta con i piedi per terra, ma non ha paura di niente e nessuno: «Mi ispiro a Kakà e Ronaldinho, ma voglio essere semplicemente Gaetano Castrovilli – dice il centrocampista -. Antognoni? Ripercorrere la sua carriera sarebbe fantastico. Spero di diventare una bandiera della Fiorentina».

Un bel messaggio di appartenenza da chi ha segnato il suo primo gol in serie A al Milan, la squadra per cui da bambino tifava. Ma per la carriera e per la voglia di crescere non si guarda in faccia a nessuno.

La Samp su Ranieri

Mentre la Fiorentina si gode il suo talento, la Samp cerca sempre il nuovo allenatore. Nelle prossime ore potrebbe esserci una accelerazione nei contatti con Claudio Ranieri per sostituire Eusebio Di Francesco. Dovesse arrivare la fumata bianca, si rivedrebbe in versione blucerchiata una staffetta sulla panchina già andata in scena nella scorsa stagione in salsa giallorossa.

Le alternative, dopo i no di Gattuso e Pioli, sono De Biasi e Iachini. Ma il preferito è Sir Claudio. Ferrero vorrebbe affidare a lui il compito di risollevare la Samp, ultima e con sei sconfitte su sette partite in questo disastroso inizio di torneo.

Foto di copertina – Ansa

Leggi anche: