Guerra ai curdi, Di Maio in pressing: «Azione turca inaccettabile, bene se gli Usa ora dicono no»

L’intervento del titolare degli Esteri dopo l’improvvisa (mezza) svolta da parte di Washington

L’Italia spinge per sanzionare l’azione della Turchia. Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, l’ha detto in più occasioni e l’ha ripetuto oggi da Foligno: «Credo che l’azione turca sia inaccettabile perché unilaterale. Sono contento che anche gli Usa chiedano alla Turchia di fermarsi, per me l’Europa deve reagire con una sola voce e questa non può prevedere di continuare a elargire ulteriori risorse alla Turchia senza pretendere un comportamento corretto dal punto di vista istituzionale».

«L’azione che sta portando avanti la Turchia è inaccettabile»: lo ha sottolineato mentre era in visita all’azienda Umbra Group. «L’Europa deve reagire con una sola voce e non può prevedere in futuro di elargire ulteriori risorse alla Turchia senza pretendere un comportamento corretto dal punto di vista internazionale».

Leggi anche: