Zaia: «Bisogna togliere il Galateo alle forze dell’ordine e riconsegnare loro il manganello»

Intervento durissimo del governatore del Veneto che chiede anche l’inasprimento del Codice penale

Un intervento shock quello del governatore del Veneto, Luca Zaia durante la manifestazione di oggi, 19 ottobre, a piazza San Giovanni. Che inizia con i ringraziamenti al leader della Lega per poi alzare i toni.

«Grazie a Matteo Salvini che è l’artefice di questa manifestazione e a tutti voi che se non ci foste bisognerebbe inventarvi», inizia. Poi aggiunge: «Esiste la gestione possibile di tutto quello che è l’ordine pubblico e la legalità. Ci sono solo tre cose da fare. Prima di tutto, fare in modo che i cittadini possano difendersi e non finire nel banco degli imputati se vengono aggrediti.

Poi, inasprire il codice penale e infine togliere il Galateo alle forze dell’ordine e riconsegnare loro il manganello. Non è possibile che quando vengono aggrediti debbano stare li tremanti senza replicare. Noi siamo dalla loro parte».

Nella gestione della sicurezza rientra anche quella dell’immigrazione: «Agli immigrati, lo ha dimostrato Matteo, come si possono gestire i loro flussi. Questa piazza chiede legalità e rispetto delle regole. Che sostiene con molto rispetto che se c’è un posto di lavoro libero prima lo si dà a uno dei nostri e poi a uno di fuori. E’ scritto dalla Costituzione, non dallo statuto della Lega».

Video di Angela Gennaro

Leggi anche: