Elezioni in Canada, Trudeau perde popolarità, testa a testa coi conservatori. Obama: «C’è bisogno della sua leadership progressista»

L’ex presidente Usa ha espressso il suo endorsement in un tweet: «Sono stato orgoglioso di lavorare con Trudeau. È un leader laborioso ed efficiene che affronta grandi problemi come i cambiamenti climatici»

Urne aperte per i canadesi. Per Ottawa è testa a testa tra Justin Trudeau, del partito dei Liberali, e Andrea Scheer dei conservatori, nonostante nessuno dei due sembrerebbe raggiungere la maggioranza assoluta, stando a quanto riportano gli ultimi sondaggi.

A questo punto, potrebbero essere i partiti minori a fare da ago della bilancia per i risultati elettorali.

C’è poi da dire che se il leader liberale questa volta non è riuscito a distinguersi è perché nei mesi scorsi non ha fatto del suo meglio per ingraziarsi il consenso popolare. L’ultimo episodio risale a metà settembre, quando Trudeau è stato accusato di razzismo e lui stesso aveva giudicato il proprio comportamento «inaccettabile».

Vista la sua popolarità in discesa, Barack Obama si è speso per la causa, esprimendo il suo endorsement. In un tweet di qualche giorno fa, l’ex presidente Usa ha dichiarato di essere stato «orgoglioso» di aver lavorato con Trudeau quando era in carica. E ha poi aggiunto: «Il mondo ha bisogno della sua leadership progressista ora».

Foto in copertina: Ansa

Leggi anche: