È morta Maria Perego, addio alla creatrice di Topo Gigio

«Un personaggio sprovveduto, però con il suo ottimismo cerca di giustificarsi, di inventare, di introdursi e sfociare nella fantasia e nell’assurdo. È sempre in bilico tra la fantasia e la realtà»

È morta Maria Perego, l’autrice novantaseienne che nel 1956 creò Topo Gigio. Lo ha annunciato il 7 novembre Alessandro Rossi, amministratore della Topo Gigio srl, collaboratore e amico di lunga data di Maria Perego.

«È stata una eccezionale ambasciatrice della creatività italiana; Topo Gigio sembrava prendere vita dalle sue mani e con lei ha viaggiato nei paesi di tutto il mondo. È stata una infaticabile lavoratrice e fino alla fine ha lavorato su nuovi progetti, l’ultimo dei quali è la nuovissima serie a cartoni animati su Topo Gigio che verrà prossimamente trasmessa da Rai Yoyo. Ci mancherà moltissimo», si legge nel comunicato.

Topo Gigio, la ‘creatura’ di Maria Perego, in una foto d’archivio/ANSA

Veneziana, nata nel 1923, ideò insieme al marito Federico Caldura Topo Gigio e due anni dopo (nel ’61) il meccanismo che gli permetteva di muoversi grazie ad animatori vestiti completamente di nero che sparivano in televisione.

Dai primi anni in cui era testimonial dei Pavesini al Carosello, il pupazzo e il suo «Ma cosa mi dici mai?!» sono diventati un successo planetario.

Poche settimane fa Perego aveva fatto un’ultima apparizione a Le ragazze su Raitre, dove aveva raccontato del suo pupazzo: «Topo Gigio è un personaggio sprovveduto, però con il suo ottimismo cerca di giustificarsi, di inventare, di introdursi e sfociare nella fantasia e nell’assurdo. È sempre in bilico tra la fantasia e la realtà».

Raffaella Carrà e il pupazzo animato Topo Gigio, nello show televisivo Canzonissima, in onda su Rai1, dietro di loro uno degli animatori del pupazzo, Roma, 28 novembre 1974/ANSA

Anche la Rai ha dedicato un omaggio all’autrice: «Maria Perego, donna di grande talento, forte e visionaria, ha incarnato lo spirito del servizio pubblico – si legge nel comunicato diffuso -. Con il suo Topo Gigio ha disegnato 60 anni di storia Rai e ha avuto il grande merito di tramandare sorrisi di generazione in generazione, unendo le famiglie davanti alla tv. La Rai porterà avanti il suo lavoro e le renderà omaggio nel 2020 con una serie dedicata a Topo Gigio, nell’anniversario della sua prima apparizione televisiva».

Leggi anche: