Legge di Bilancio, Renzi: «Darò battaglia per una Manovra no Tax»

In calce alla Enews un post scriptum dedicato a Liliana Segre con una frecciatina a «chi ha creato questo clima d’odio»

Mentre nel governo c’è chi chiede unità per risolvere le due questioni cruciali con cui è alle prese l’esecutivo: ArcelorMittal e Legge di Bilancio, Matteo Renzi non fa passi indietro e annuncia battaglia sulla Manovra.

«C’è un dato di fatto oggettivo. La situazione economica del Paese non è rosea. Tutto ristagna. E il problema non è la legge di bilancio – su cui continueremo la nostra battaglia #NoTax – ma la situazione di incertezza sugli investimenti. Per questo do a tutti appuntamento a Torino, venerdì 15 novembre», ha scritto il leader di Italia viva nella Enews in cui annuncia l’iniziativa dal titolo: “Shock! Le proposte di Italia viva per rilanciare l’economia”.

L’annuncio arriva proprio nella giornata in cui il ministro Gualtieri ha parlato di concessioni su due punti cruciali per Italia viva: auto aziendali e plastic tax. In calce alla Enews un post scriptum dedicato a Liliana Segre con una frecciatina a «chi ha creato questo clima d’odio».

«Il clima di odio verbale e di intolleranza politica che è stato creato ha portato una signora quasi novantenne, senatrice a vita, sopravvissuta ad Auschwitz, a dover ricorrere alla scorta. Spero che Liliana Segre possa perdonarli. Perché non c’è altra cosa da fare: chi ha creato quel clima deve solo e soltanto chiedere perdono. E poi vergognarsi molto», scrive Renzi.

Leggi anche: