Usa 2020, Bloomberg alla prima uscita spara a zero su Trump: «Senza etica, è una minaccia per la sicurezza del Paese»

Nella sua prima uscita elettorale, il miliardario ha detto forte e chiaro di essere il solo in grado di battere Trump

«Senza di me, Donald Trump ha molte più chances di essere rieletto». È questo il messaggio che vuole mandare Michael Bloomberg, e l’ha reso ben chiaro durante la sua prima uscita elettorale dalla discesa in campo per le Presidenziali Usa 2020. L’attuale capo della Casa Bianca «È una minaccia per il nostro Paese, i nostri valori e la nostra sicurezza. Se fosse rieletto sarebbe un grande rischio e io non posso restare a guardare che questo accada», ha affermato Bloomberg in Virginia il 25 novembre. «So di cosa c’è bisogno per battere Trump, perché l’ho già fatto. E lo farò di nuovo», ha aggiunto.

Bloomberg ha quindi attaccato Trump per aver spinto alle dimissioni il segretario alla Marina che si era schierato contro un Navy Seal accusato di crimini di guerra: «Abbiamo un presidente che non ha alcun rispetto per la legge, per l’etica e per i valori che fanno davvero grande l’America», ha affermato l’ex sindaco di New York.

Bloomberg investirà nelle prossime settimana circa 37 milioni di spot pubblicitari secondo dati di Kantar Media/CMAG, e molti l’hanno accusato di voler comprare la presidenza. «Capisco il potere dell’1%», ha affermato Bernie Sanders lunedì nel New Hampshire, «Lo vedete ora, il sindaco Bloomberg ha deciso di usare parte dei suoi 55 miliardi non per comprarsi uno yacht, un’altra casa, o un’auto di lusso, ma per comprare il governo degli Stati Uniti».

Leggi anche: