Hong Kong, Trump firma la legge pro-manifestanti. La Cina minaccia «decise contromisure» contro gli Stati Uniti

Secondo il governo dell’ex colonia, la legge Usa manda «un segnale sbagliato ai manifestanti». Pechino minaccia ritorsioni

Donald Trump ha firmato la legge varata dal Congresso americano che sostiene le proteste per la democrazia a Hong Kong. Lo comunica la Casa Bianca. Il presidente americano in una dichiarazione auspica quindi che le autorità cinesi e di Hong Kong siano in grado di trovare una soluzione amichevole che porti alla pace e alla prosperità di tutti.

Il governo di Hong Kong esprime «rammarico» per la firma di Donald Trump all’Hong Kong Human Rights and Democracy Act, il pacchetto di misure a sostegno delle proteste in corso da oltre 5 mesi nell’ex colonia. La normativa, si legge in una nota, manda «un segnale sbagliato ai manifestanti», oltre a «interferire negli affari interni di Hong Kong» e «a essere priva di fondamento».

La Cina minaccia di essere pronta ad adottare «decise contromisure» dopo la firma del presidente Usa Donald Trump all’Hong Kong Human Rights and Democracy Act, il pacchetto a sostegno delle proteste in corso da oltre 5 mesi nell’ex colonia. «La natura di ciò è estremamente abominevole e nasconde assolutamente intenzioni minacciose – si legge in una nota del ministero degli Esteri – Avvisiamo gli Usa di non procedere ostinatamente sulla sua strada, altrimenti la Cina adotterà decise contromisure e gli Usa dovrà rispondere di tutte le relative conseguenze».

Leggi anche: