Omicidio Caruana, al via udienza della Commissione d’inchiesta. Il figlio: «Prove inquinate e crimine insabbiato»

Presente anche il marito della donna, Peter

Nella capitale maltese, La Valletta, ha avuto luogo oggi, 6 dicembre, la prima udienza della Commissione d’inchiesta pubblica e indipendente sull’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia.


Tra i presenti il marito Peter e il figlio Matthew che hanno dato il via alle testimonianze sulla vicenda. Matthew, nel corso della mattinata ha lanciato un’accusa al capo della polizia che aveva tolto la scorta alla giornalista.

«Ha lasciato Keith Schembri (ex braccio destro di Muscat, ndr) libero di far deragliare l’inchiesta, inquinando le prove e insabbiando il crimine», ha detto.

La Commissione è stata nominata solo quest’estate, dopo varie pressioni del Consiglio d’Europa che a lungo ha portato avanti il braccio di ferro con Muscat.

Dalla sua formazione, alcuni membri della Commissione d’inchiesta sono cambiati, ricevendo comunque il benestare della famiglia di Caruana.

Leggi anche: