Mes: il Senato approva la mozione di maggioranza con 164 sì, 122 no

Quattro i voti contrari tra i grillini

La maggioranza ha retto. Dopo l’ok della Camera è arrivata l’approvazione anche del Senato. La mozione di maggioranza sul Mes è stata approvata: 164 sì, 122 no e due astenuti.


Sono invece state respinte le risoluzioni del centrodestra e quella singola del leghista Candiani, mentre l’altra del senatore Calderoli è stata ritirata prima del voto

Superata dunque la soglia “psicologica” dei 161 voti a favore. Quattro i voti contrari tra i grillini. A votare no sono stati Grassi, Lucidi, Urraro e Paragone. Ora i primi tre sarebbero pronti a lasciare il gruppo del Movimento per confluire nel gruppo Misto oppure, secondo alcuni indiscrezioni, in quello della Lega.

Duro prima del voto è stato l’attacco di Matteo Salvini contro Giuseppe Conte definito “copia sbiadita di Mario Monti” da parte del leader leghista.

«Salvini si è tanto impegnato, anche tentando di spaccare il gruppo M5S, ma la spallata infine non gli è riuscita. Anche il #Senato ha approvata la riforma del MES», scrive su Twitter il capogruppo Pd al Senato Andrea Marcucci.

Sul voto al Senato è arrivato anche il commento del leader del Pd, Nicola Zingaretti: «Con il voto di oggi in Parlamento sulle risoluzioni sul pacchetto Ue il Pd ha ribadito e sostenuto la netta e inequivocabile scelta europeista a difesa dei risparmi delle famiglie e delle imprese italiane. Il Governo ed il premier Conte hanno un mandato forte per vigilare sulla difesa degli interessi nazionali e del sistema Paese».

Leggi anche: