Belgio, il carnevale di Aalst rimosso dalla lista dei patrimoni Unesco per antisemitismo

Il carnevale era stato inserito nella lista dei patrimoni immateriali nel 2009

L’annuale parata carnevalesca organizzata nella città fiamminga di Aalst è stata rimossa dalla lista dei patrimoni immateriali dell’Unesco per antisemitismo.


Durante l’ultima parata, gli organizzatori hanno concesso la sfilata a un carro che raffigurava caricature di ebrei ortodossi con grandi nasi uncinati accanto a topi e sacchi di denaro. 

Il portavoce del Forum belga delle organizzazione ebraiche Hans Knoop ha denunciato con forza l’accaduto, sottolineando come sul carro fossero presenti immagini usate durante il nazismo per raffigurare gli ebrei. 

Il sindaco di Aalst, in risposta alle osservazioni di Knopp, ha definito le critiche «assurde», sottolineando come le caricature non avessero intenti antisemiti quanto «sarcastici e satirici», accusando anche di strumentalizzare l’accaduto, mettendo in atto una «campagna d’odio contro Aalst e i suoi rappresentati politici e culturali».

Nonostante ciò, il Belgio ha formalmente inviato richiesta all’Unesco di far rimuovere il carnevale di Aalst dalla lista dei patrimoni immateriali. E così, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura ha accettato di depennare la parata dall’elenco.

Foto: Times of Israel

Leggi anche:ù