Fridays for future, il saluto di Greta a Torino: «Nel 2020 dobbiamo agire» – Video

L’attivista svedese, di ritorno da Madrid, ha deciso di andare a Torino per partecipare allo sciopero del venerdì. Ecco la sua giornata

Non importano la prima neve o lo sciopero dei mezzi pubblici. I giovani del movimento Fridays for future sono scesi in piazza a Torino per accogliere Greta Thunberg. E il risultato è stato positivo, nonostante il freddo: piazza Castello stracolma di persone ha salutato l’attivista che ha lasciato la manifestazione a bordo di una Tesla elettrica.

Foto di Olga Bibus per Open

Greta Thunberg, di ritorno dalla Cop 25 di Madrid, ha deciso all’ultimo di venire in Italia per raggiungere i ragazzi torinesi per lo sciopero del venerdì contro la decisione della Regione di bocciare la dichiarazione di emergenza climatica proposta dal capogruppo di Luv (Liberi uguali verdi).

Cosa ha detto a Open

«Se mi prenderò un pausa? Dopo questa visita andrò a casa ma farò altre tappe intermedie. Sarò a casa per Natale e poi prenderò una pausa. È giusto fermarsi ogni tanto perché non si può sempre continuare a fare questo ininterrottamente. Non so per quanto tempo mi fermerò, non sarà per molto, ma abbastanza perché io sia ben riposata», ha detto l’attivista svedese rispondendo a una domanda di Open.

Dal palco, invece, ha aggiunto: «Dobbiamo continuare, dobbiamo continuare a difendere il pianeta. Non ci sono opzioni».

Foto di Olga Bibus per Open

L’accoglienza di Torino

Torino le ha dato il benvenuto srotolando dalla balconata centrale del palazzo civico lo striscione: «Welcome to Turin, Greta». La sindaca Chiara Appendino, dopo aver annunciato la sua presenza a fianco dei ragazzi, ha incontrato la giovane.

L’incontro con la sindaca di Torino

«Incontrarla mi ha trasmesso una determinazione ancora più forte nel portare avanti le politiche per l’ambiente che abbiamo avviato per la nostra città», ha detto la sindaca di Torino Chiara Appendino secondo cui le parole che Greta Thunberg ha detto dal palco «ancora una volta ribadiscono come il tema dell’emergenza climatica sia una priorità assoluta per tutti. Parole che, a Torino, una delle città con l’aria più inquinata d’Europa, sono particolarmente significative».

La sindaca si è detta «ancora più convinta che le istanze di tutti vadano rispettate, ma l’esigenza prioritaria, per noi e per le prossime generazioni, è quella di consegnare a chi verrà in futuro una città più pulita, più sostenibile, più sana e più sicura. Per questo – ha spiegato – andremo avanti con ancora maggiore forza su questi temi. Scelte che possono non portare consenso, ma ciò non può essere in alcun modo un freno a un’azione politica che guardi realmente al futuro».

La Thunberg a bordo di una Tesla elettrica

Greta Thunberg, nel pomeriggio, ha lasciato il centro di Torino a bordo di una Tesla elettrica di colore blu, guidata dal padre. La giovane è stata accompagnata all’auto da una delegazione dei giovani di Fridays For Future, che le hanno fatto da scorta in mezzo a due ali imponenti di forze dell’ordine.

Prima di partecipare al presidio di Friday For Future nel centro di Torino, la giovane ha trovato il tempo di visitare la sala da ballo e la sala da pranzo di Palazzo Reale, nonché la Cappella della Sindone del Guarini, da un anno riaperta dopo un lungo restauro.

Dove si terrà il Meeting internazionale di Fridays for Future

Potrebbe essere proprio Torino a ospitare, la prossima estate, il meeting internazionale di Fridays for Future. L’annuncio è stato dato poco fa in piazza Castello. Altra candidata a ospitare l’evento è la città di Dresda.

Foto in copertina di Elisa Marchina | Video di Open

Leggi anche: