Omicidio Sacchi, confermato obbligo di firma per Anastasia. Princi resta in carcere

Respinte le richieste degli avvocati della fidanzata di Luca Sacchi e dell’amico arrestato

Il tribunale del Riesame ha confermato la misura dell’obbligo di firma per Anastasia Kylemnyk e il carcere per Giovanni Princi, accusati del tentativo di acquisto di 15 chilogrammi di droga nell’ambito della vicenda di Luca Sacchi, il 24enne ucciso a Roma il 23 ottobre scorso.

Il giudice ha respinto le istanze di attenuazione della misura presentate dai difensori. Le motivazione saranno depositate entro 45 giorni. Entrambi sono accusati per il tentativo di acquisto di 15 chili di droga.

Leggi anche: