Calenda bacchetta Zingaretti, il “campo progressista” già litiga: «Conte punto di riferimento? Vi siete smarriti, Pd»

Il fondatore di Azione! non perdona al segretario dem quell’apertura a Conte come leader del centrosinistra

Il perimetro del “campo progressista” evocato da Nicola Zingaretti come coalizione per le prossime, tutte da definire, elezioni non è ancora definito, ma sulle divergenze tra i possibili alleati ci sono già certezze. Come quelle di Carlo Calenda, fondatore di Azione!, che ha subito bacchettato il segretario del Pd sull’apertura a Giuseppe Conte come leader del futuro centrosinistra.

«Come puoi sostenere che Conte “è il punto di riferimento fortissimo dei progressisti”? – come lo ha definito il segretario dem in un’intervista al Corriere della Sera – Un presidente del Consiglio che ha fatto del trasformismo un’arte e ha varato tutti i provvedimenti, ancora in piedi, del governo Salvini-Di Maio. Vi siete proprio smarriti, Partito democratico».