Facebook e Twitter hanno rimosso falsi account pro-Trump e pro-Riad

Facebook ha precisato di aver rimosso 610 account, 89 pagine, 156 gruppi e 72 profili Instagram. Circa 55 milioni di profili seguivano una o più di queste pagine. I follower di Trump, per dare un’idea sull’ordine di grandezza, sono 26 milioni

Facebook e Twitter hanno rimosso una rete di falsi account pro-Trump e pro-Riad. Quelli bloccati da Facebook erano collegati ad un sito pro-Donald Trump, The Epoch Times, mentre quelli rimossi da Twitter, circa 88mila, erano riconducibili all’Arabia Saudita.

La società di Mark Zuckerberg, scrive l’Agi, ha spiegato che questi account erano legati alla società The BL, ovvero “The Beauty of Life”, a sua volta legata a The Epoch Times e con collegamenti indiretti con la setta religiosa Falun Gong.

Facebook ha precisato di aver rimosso 610 account, 89 pagine, 156 gruppi e 72 profili Instagram. Circa 55 milioni di profili seguivano una o più di queste pagine, quando i follower di Trump, solo per dare un’idea sull’ordine di grandezza, sono 26 milioni.

Twitter ha ricondotto la rete di account che portavano avanti interessi dell’Arabia Saudita a Smaat, social media di Riad usato dalle governo saudita.

Leggi anche: