Tottenham-Chelsea, cori razzisti a Rudiger: aperta un’indagine

Il club vicecampione d’Europa promette minuziose indagini e fa capire che, una volta individuati, i responsabili dell’atto razzista verranno banditi a vita dallo stadio degli Spurs

Il Tottenham ha reso noto di aver aperto un’indagine, che coinvolgerà anche il Chelsea e le forze dell’ordine, dopo quanto accaduto nella stracittadina persa in casa contro i Blues, per 2-0.


Dopo un contrasto fra Rudiger e Son che ha provocato l’espulsione del sudcoreano, dagli spalti – scrive l’Ansa – si sono levati dei versi che imitavano quelli delle scimmie all’indirizzo del difensore ex Roma. L’arbitro ha interrotto la partita per alcuni minuti e per tre volte lo speaker ha dato l’annuncio che «comportamenti razzisti stanno interferendo con la partita, mettendone a rischio la prosecuzione».

Alla fine si è ripreso a giocare. Dopo il match è arrivato il comunicato del club vicecampione d’Europa che, dopo le scuse a Rudiger, promette minuziose indagini e fa capire che, una volta individuati, i responsabili dell’atto razzista verranno banditi a vita dallo stadio degli Spurs.

In copertina l’arbitro Anthony Taylor, al centro, parla con Antonio Rudiger del Chelsea durante il match di English Premier league tra Tottenham Hotspur e Chelsea al Tottenham Hotspur stadium di Londra, 22 dicembre 2019. EPA/Facundo Arrizabalaga

Sullo stesso tema: