Balotelli risponde al capo ultrà del Verona: «State impazzendo, svegliatevi ignoranti»

«Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana, ma non potrà mai essere del tutto italiano» , ha detto Luca Castellini, capo ultrà, ma anche coordinatore di Forza Nuova per il Nord Italia

Non sono bastati i cori e l’intervento, volto a minimizzare, dell’ex ministro Fontana. La polemica sui cori razzisti contro Mario Balotelli non ha fatto in tempo a placarsi che a riaccenderla ci ha pensato il capo ultrà del Verona, Luca Castellini.

«Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana, ma non potrà mai essere del tutto italiano», ha detto Castellini. Il calciatore ha affidato la replica alle storie su Instagram. «Qua amici miei non c’entra più il calcio…state insinuando a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri», scrive Balotelli.

Poi continua: «Qua state impazzendo, svegliatevi ignoranti, siete la rovina», dice l’attaccante del Brescia. E conclude con una domanda in riferimento ai Mondiali: «Però quando Mario faceva e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia vi sta bene vero?» .

Cosa è accaduto

Ieri, 3 novembre, durante la partita tra Verona e Brescia, vinta dai padroni di casa per 2 a 1, Balotelli è stato vittima di cori razzisti provenienti da alcuni settori dello stadio Bentegodi. Cori che hanno fatto innervosire il giocatore al punto di prendere il pallone in mano e di calciarlo contro la curva che lo insultava. 

Dopo l’episodio, l’attaccante ha affidato sempre a Instagram la sua replica: ha condiviso un video di solidarietà recapitatogli dopo la partita. Le immagini mostrano un gruppo di bambini sorridenti che urla il nome del calciatore con gioia.

In serata, poi, il calciatore ha continuato a condividere sul suo profilo Instagram clip del match Verona-Brescia allegando i suoi ringraziamenti rivolti a tifosi e a colleghi in campo e non per la solidarietà ricevuta.

Ma oggi a rincarare la dose è intervenuto Luca Castellini, capo ultrà del Verona e coordinatore di Forza Nuova per il Nord Italia, che ha affermato che «Balotelli non sarà mai italiano», rigettando però le accuse di razzismo: «Ce l’abbiamo anche noi (del Verona, ndr) un ne**o in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani».

Leggi anche: