Verona – Brescia, cori razzisti dagli spalti contro Mario Balotelli. E lui si infuria – Il video

Ennesimo caso di cori discriminatori da parte di alcuni tifosi

Nuova interruzione di un match a causa dei cori dagli spalti. Dopo lo stop di ieri all’Olimpico a causa dei cori di discriminazione territoriale della curva Sud contro il Napoli, quest’oggi, 3 novembre, a rimanere vittima di cori discriminatori è stato Mario Balotelli.

Durante la partita Verona – Brescia poi conclusasi con la vittoria del Verona, infatti, l’attaccante è stato vittima di cori razzisti provenienti da alcuni settori dello stadio Bentigodi. Cori che hanno fatto innervosire il giocatore al punto di prendere il pallone in mano e di calciarlo contro la curva che lo insultava. 

Balotelli ha più volte chiesto di lasciare il campo, ma dopo l’intervento dell’arbitro Marani, che ha chiesto allo speaker dello stadio di annunciare la possibile sospensione del match se i cori non si fossero interrotti, la partita è ripresa regolarmente. 

Nel complesso, la partita è stata ferma 4 minuti, con Balotelli convinto dai compagni a rimanere e continuare a giocare. Il tecnico del Verona, Juric, però smentisce: “Nessun coro razzista, solo sfottò”.

Video: @joschultheis / Twitter

Leggi anche: