Ranucci, Report: «Troppe domande senza risposta su Moscopoli e i rapporti tra destra e social» – Video

«Aspettiamo ancora risposte su tanti punti emersi dalle due puntate di inchiesta sui rapporti della Lega con la Russia ma anche sulla questione social», dice il giornalista

«Raccolgo i dati e faccio una conferenza per deridere questi ‘giornalisti di inchiesta’, ci sarà da ridere»: era stata la promessa di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, in risposta all’inchiesta di Report che, nei giorni scorsi, aveva portato a galla un ipotetico caso di falsi follower che riguarderebbe proprio il profilo della stessa Meloni. E così sarà: la conferenza stampa è stata convocata nel primo pomeriggio alla Camera dei Deputati.

E ci sarà anche Report, con Giorgio Mottola. «Se ci daranno documenti che ci smentiranno, noi come sempre dimostrato nella nostra storia ne daremo conto», commenta a Open Sigfrido Ranucci, conduttore della trasmissione d’inchiesta su Rai 3. «Ma faremo una verifica molto rigorosa come sempre abbiamo fatto in tutta la nostra storia».

La discussione politica, dice Ranucci a Open, «si è spostata sui social, che io ho definito più volte una sorta di ‘bibliotecario ubriaco’. Tant’è vero che sono stati chiusi decine e decine di siti – facenti riferimento a movimenti politici di tutti i colori – che hanno veicolato fake news viste per 760 milioni di volte. Quanto queste visualizzazioni condizionano poi il consenso delle persone?».

«Aspettiamo ancora risposte su tanti punti emersi nelle due puntate di inchiesta sui rapporti della Lega con la Russia ma anche sulla questione social», dice ancora il giornalista. «Perché Savoini partecipa a una trattativa di compravendita per il gasolio? È vero che c’è stata una contaminazione con oligarchi russi? E quanto ha influenzato le politiche della Lega? Siri che chiede il beneplacito dell’ambasciata bielorussa sulla Flat tax…».

In copertina il conduttore di Report Sigfrido Ranucci. ANSA/Alessandro Di Meo

Leggi anche: