#2019in5words, ovvero come gli utenti Twitter raccontano l’anno appena concluso

Da Greta Thunberg a Donald Trump. Pochi messaggi di speranza ma molte stilettate

Il 2019 quasi alle spalle e il 2020 alle porte. E quale migliore occasione per la piattaforma emblema della sintesi e dei 280 caratteri per sbizzarrirsi? Nasce così su Twitter una specie di sfida tra utenti (per ora a maggioranza statunitensi) e un hashtag entrato nei trend in poche ore.


Si scrive #2019in5words e invita tutti i cinguettatori provetti a dare sfoggio della propria creatività per descrivere l’anno che sta terminando. Che sia un augurio profondo e sincero, una battuta, una freddura, poco importa. L’obiettivo è finire nel rullo senza fine della bacheca.

Da chi riassume la situazione politica americana:

A chi, come Babbo Natale, invita a salvare l’ambiente, complice la strenua lotta condotta dall’attivista svedese Greta Thunberg cui sono dedicati decine di post.

https://twitter.com/robertiiinoo/status/1211275038160293888

E c’è anche chi non dimenticata cosa è successo e cosa sta succedendo a Hong Kong:

https://twitter.com/hongkongching1/status/1211308713283207168

Mentre agli appassionati del calcio non resta che celebrare il 2019 con i trionfi della stagione:

Leggi anche: