Calci, pugni e sigarette spente sul collo del compagno di classe: arrestati due minori a Perugia

A far scattare le indagini sono state le segnalazioni di alcuni compagni di classe

Offese, ingiurie, percosse, pugni alla schiena, ma anche dello spegnimento di sigarette sul collo del loro compagno di classe. Sarebbe questo il trattamento riservato da due minori a un loro compagno di classe, a Perugia. Uno di loro, rende noto la Questura, era già sottoposto al provvedimento restrittivo per altri fatti. 


A far scattare le indagini sarebbero stati altri compagni di classe della vittima di bullismo, la cui vita, nel frattempo, si era trasformata in un vero e proprio incubo a causa della persecuzione e delle violenze verbali e non compiute dai due.

Il minore aveva infatti ricorrenti crisi di pianto ed evitava di muoversi liberamente all’interno dell’edificio scolastico a tal punto da avere il terrore di andare in bagno, per timore di incrociare i due.

I compagni di classe del ragazzo hanno presentato tutti insieme un esposto per segnalare la situazione del compagno di classe indirizzandola alla dirigenza scolastica, che a sua volta l’ha trasmessa alla Questura di Perugia. I due minori sono stati arrestati e collocati in una comunità.

Leggi anche: