Germania, il collega gli aveva avvelenato il panino: muore dopo 3 anni di coma

L’autore dell’avvelenamento era stato colto in flagrante nel 2018 mentre cercava di ripetere l’operazione a danno di altri colleghi

È morto dopo tre anni di coma il 26enne tedesco avvelenato sul posto di lavoro da un collega, che aveva “farcito” il suo panino con una polvere a base di acetato di piombo.

Dopo la morte «il tribunale ha deciso, su richiesta dei pubblici ministeri, che il corpo sia sottoposto ad autopsia» in caso di nuovo procedimento legale, ha detto oggi il portavoce del tribunale di Bielefeld, Guiskard Eisenberg.

L’autore dell’avvelenamento, il 57 enne Klaus O., era stato colto in flagrante nel 2018 mentre cercava di ripetere l’operazione a danno di altri colleghi nella fabbrica di vernici di Schloss Holte-Stukenbrock. L’anno scorso l’uomo era stato condannato a vita per tentato omicidio.

Leggi anche: