Papera di Ospina, Immobile non perdona: Lazio-Napoli 1-0

Il portiere la fa grossa, l’attaccante fa 20 in campionato. Palo di Zielinski

Il 20esimo gol di Ciro Immobile, favorito da un clamoroso errore in fase di possesso palla del portiere del Napoli Ospina, spinge la Lazio alla decima vittoria consecutiva in campionato al termine di una partita tutt’altro che semplice. Sullo 0-0 palo di Zielinski, nel recupero paratissima di Strakosha su Insigne, il migliore dei suoi. Per il Napoli è la seconda sconfitta consecutiva. La Lazio è a -3 da Inter e Juve.

Primo tempo senza squilli

Il primo tempo della Lazio è all’insegna della prudenza. Non che sia il Napoli a fare la partita, ma la squadra di Inzaghi non vuole farsi prendere dalla foga: nessun assalto al calor bianco. Anche per questo, nonostante la riproposizione dell’attacco pensante Caicedo-Immobile (anche perché Correa non va nemmeno in panchina), bisogna aspettare il 43′ per spaventare Ospina. Sono i 60 secondi in cui Milinkovic prima spara da fuori, senza angolare; poi si precipita su un pallone sporco, lo calcia male e trova il salvataggio di Di Lorenzo nei pressi della linea di porta. Squilli finali, poco da una parte e dall’altra rispetto alle attese della vigilia.

Il Napoli, organizzato ma mai pericoloso, sembra in controllo anche se Fabian Ruiz vertice basso del centrocampo a tre non sembra a suo agio, mentre la restituzione di Allan al suo ruolo originario di mezzala esalta il brasiliano: è suo, nel primo tempo, l’unico spunto degno di nota del Napoli con un coast to coast di pura potenza (poco prima c’era stata solo una punizione velenosa di Insigne).

Visualizza questo post su Instagram

#CXXLazio 💙🏟

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio) in data:

Il palo di Zielinski

Nella ripresa il Napoli prova a prendersi il centrocampo. La Lazio inciampa in sconosciuti problemi di trasmissione della palla e così, al 65′, Zielinski ha la grande chance all’interno della sua partita da 6 politico: il suo destro dal limite si spegne sul palo. Pericolo scampato per la Lazio, che non si ritrova. Inzaghi toglie Caicedo e inserisce Cataldi, con Milinkovic alzato nel ruolo di seconda punta. La partita, però, continua ad accenderla il Napoli, e al 76′ serve un super Strakosha per neutralizzare un pericolosissimo diagonale di Insigne (il più attivo del tridente completato da Callejon e Milik).

Ospina, che guaio!

Dal nulla, però, il Napoli si consegna alla Lazio: Immobile pressa Ospina, che la fa grossa (81′). L’attaccante recupera palla e calcia, Di Lorenzo interviene ma spedisce il pallone in rete. E’ gol di Immobile, il 20esimo in campionato. La Lazio colpisce nella sua zona preferita, a ridosso del fischio finale. E resta in corsa per lo scudetto.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: