Due pesi, due regioni. In Emilia Romagna la Lega spende su Facebook 90 mila euro, in Calabria 828

L’analisi è stata fatta con Libreria Inserzioni, lo strumento di Facebook che permette di vedere quanto viene speso per la sponsorizzazione delle pagine

828 euro. Meno di mille euro, ma soprattutto meno della Commissione Europea, meno di Save the Children e molto meno di Pippo Callipo. È quanto lo staff di comunicazione di Matteo Salvini ha investito sulle inserzioni della sua pagina Facebook dedicate alla Calabria per le elezioni regionali 2020. Nulla rispetto alla spesa per l’Emilia Romagna: quasi 90mila euro tra lui e Borgonzoni.

I dati provengono dalla Liberia Inserzioni, lo strumento messo a disposizione da Mark Zuckerberg per analizzare quanto spendono per la loro sponsorizzazione le pagine Facebook. Molto semplicemente, i contenuti che vengono sponsorizzati possono contare su una maggiore diffusione.

Con quali criteri viene lanciata una sponsorizzazione

Con questo sistema è possibile scegliere quale utenza raggiungere, secondo diversi criteri. Si parte dalla divisione di genere (solo binaria), uomini o donne, e si passa all’età, alla provenienza geografica e poi ancora all’istruzione, la situazione sentimentale, il lavoro e gli interessi.

Insomma. Più si riesce a identificare un target chiaro, più è possibile costruire una campagna pubblicitaria efficace. Su Libreria Inserzioni è possibile quindi filtrare delle ricerche anche su base regionale, cosa che abbiamo fatto per vedere quanto hanno speso i partiti per le elezioni regionali di domenica 26 gennaio.

Chi ha speso di più in Emilia Romagna, e chi in Calabria

In Emilia Romagna le cifre delle sponsorizzazioni sono astronomiche. La Lega, per le inserzioni su questo territorio, ha speso solo negli ultimi 30 giorni quasi 90mila euro: 89 331 per la precisione, divisi in 44 903 per la pagina Lucia Borgonzoni e 44 428 per quella di Salvini. Al terzo posto il candidato del centrosinistra, Stefano Bonaccini che ha speso 12 600 euro.

Sorpresa al quarto posto, con i 10 764 euro di Elly Schlein, l’ex eurodeputata, ora candidata con la lista Emilia Romagna Coraggiosa, che ha chiesto a Salvini perché la Lega non ha partecipato agli incontri sul regolamento di Dublino.

Facebook | Le spese per le sponsorizzazioni in Emilia Romagna

Le cifre spese in Calabria sono su tutt’altro ordine di grandezza. A conquistare il primo posto, sempre negli ultimi 30 giorni, è Pippo Callipo, imprenditore del tonno candidato alla guida della regione per il centrosinistra. Gli bastano 5881 per conquistare la vetta.

Facebook | Le spese per le sponsorizzazioni in Calabria

Il secondo e terzo posto fra le pagine più sponsorizzate sono occupati da istituzioni: la Commissione Europea e la pagina italiana di Save the Children. Al quarto posto torna Callipo, con la pagina Pippo Callipo Presidente per la Calabria.

Matteo Salvini, con i suoi 828 euro arriva solo al sesto posto.

Il peso delle regioni

Certo, l’Emilia Romagna ha più abitanti della Calabria: 4, 459 milioni contro 1, 947 milioni. Facendo una proporzione, la popolazione della Calabria è il 43% di quella dell’Emilia Romagna. Un dato che non giustifica il peso degli investimenti diversi: i budget speso da Salvini in Calabria è lo 0,92% di quello speso in Emilia dalla Lega.

Ovviamente il punto non è la popolazione. L’Emilia Romagna è una preda ambita, per tutto quello che rappresenta nella storia della sinistra italiana. Regione rossa per eccellenza, se Borgonzoni riuscisse a vincere sarebbe il primo presidente della regione di destra, oltre che la prima donna. Oltre ad assestare un colpo (letale?) alla tenuta del governo e segnare un’altra medaglia per Salvini.

Leggi anche: