Bullismo, Sensi: «Ero un cicciabomba cannoniere. Ma quando sei giovane, scherzare sul peso è maledettamente difficile» – Video

«Una volta – dice alla Camera il deputato dem -. un ragazzino mi gridò “fai senso”». Dopo il suo racconto, la Camera approva la norma sul bodyshaming e fatshaming

Un applauso scrosciante per la testimonianza del deputato del Partito democratico, Filippo Sensi: prima del voto sulla norma che estende la legge sul cyberbullismo del 2017 – introducendo un numero telefonico di assistenza h24 (il 114), un’app per contrastare la violenza e un monitoraggio costante su tutte le scuole italiane – l’ex portavoce di Matteo Renzi premier ha raccontato la sua storia personale.

«Sono stato per tutta la vita e sono un cicciabomba, un cannoniere, un panzone, un trippone, una palla di lardo. Una volta un ragazzino mi gridò “mi fai senso”, lo ricordo come se fosse adesso». La Camera, dopo il suo discorso, ha approvato 234 voti a favore, nessun contrario e 131 astenuti la norma.

«Chiunque mi conosce sa che sul mio peso scherzo, ci sorrido, lo esorcizzo, ma mi ci misuro ogni giorno – ha confessato Sensi – e sento questo sguardo che pesa, che mi pesa. Non tutti ci riescono e facciamo finta sia un passo avanti scherzarci su, ma quando sei ragazzo, o magari ragazza, è ancora più difficile, maledettamente più difficile».

Video Agenzia Vista

Leggi anche: