Coronavirus in Italia, il nuovo bollettino medico: «Le condizioni della coppia restano discrete»

«La donna ha accusato nausea e vomito, mentre l’uomo presenta un quadro di polmonite interstizio alveolare bilaterale, nonché febbre associata a tosse e astenia». 13 pazienti dimessi dopo esser risultati negativi ai test

Restano stabili e «discrete» le condizioni dei due pazienti, provenienti da Wuhan, risultati positivi al Coronavirus, ricoverati dallo scorso 30 gennaio all’ospedale Spallanzani di Roma. «In merito ai due cittadini di nazionalità cinese provenienti dalla città di Wuhan positivi al test del nuovo coronavirus, attualmente ricoverati presso l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani, si comunica che le loro condizioni cliniche sono in continuo monitoraggio da parte del personale della struttura sanitaria», si legge nel bollettino di oggi, 1 febbraio.

«La donna, 65 anni, ha accusato nausea e vomito, mentre l’uomo, 66 anni, presenta un quadro di polmonite interstizio alveolare bilaterale, nonché febbre associata a tosse e astenia». Sono queste le informazioni contenute nel secondo bollettino medico diffuso dall’ospedale Spallanzani di Roma, a margine della conferenza stampa per fornire gli aggiornamenti sulla coppia proveniente dalla città di Wuhan, ricoverata nella struttura ospedaliera romana, dopo essere stata prelevata dal Grand Hotel Palatino, in via Cavour, nel centro della Capitale.

Lo staff dell’Ospedale Spallanzani ha inoltre comunicato che «Restano sotto osservazione le 20 persone che hanno avuto contatto con la coppia cinese positiva all’infezione da nuovo coronavirus». «Sono tutte in buone condizioni generali – viene sottonlineato – la loro salute non desta preoccupazioni». Dimesso invece l’operaio romeno che lavora presso il Grand Hotel Palatino, in cui alloggiava la coppia infetta da coronavirus, è risultato negativo ai test.

Nel secondo bollettino è stato altresì reso noto che nella struttura ospedaliera sono «ricoverati 13 pazienti provenienti da zone della Cina interessate dall’epidemia e tutti loro sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus, tutt’ora in corso», mentre «altri 13 pazienti sono stati isolati e dimessi dopo il risultato negativo dei test per la ricerca del nuovo coronavirus».

Leggi anche:

ANSA/ANGELO CARCONI | L’Ospedale Spallanzani di Roma