Coronavirus, tutte le notizie della notte: la prima vittima fuori dalla Cina

Un cittadino cinese di 44 anni è morto nelle Filippine: è il primo caso di decesso per il virus fuori dai confini della Cina

Il numero di contagiati da Coronavirus supera i 14mila, nelle scorse 24 ore ci sono stati 46 nuovi decessi: 45 nella provincia di Hubei e uno, il primo, fuori dalla Cina. Nelle Filippine è morto un cittadino cinese di 44 anni, residente a Wuhan. A riferirlo è l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Il bilancio dei morti sale a 305 dall’inizio dell’epidemia. Wenzhou, la terza principale città dello Zhejiang, ha deciso di isolarsi: strade chiuse, inclusi i 46 caselli autostradali. Si tratta di una delle misure più drastiche adottate in un’area fuori dall’Hubei, epicentro della diffusione del virus.

La provincia conta il più alto numero di contagi fuori dall’Hubei, saliti a quota 265. Una persona per famiglia sarà autorizzata ogni due giorni a uscire e a comprare beni di prima necessità.

I medici ritengono «discrete» le condizioni dei due turisti cinesi ricoverati in Italia. I due, una coppia di marito e moglie di 66 e 65 anni, dicono di essere spossati. «Sono stanca, quando finirà tutto questo?», si chiede la donna, secondo quanto riporta Il Corriere della Sera.

Leggi anche: