Coronavirus, nuovo focolaio a Pechino: 9 contagiati in ospedale

Ad ammalarsi sono stati cinque tra medici e infermieri e quattro pazienti, già ricoverati in terapia intensiva di cardiologia

Un focolaio di nuovi casi di Coronavirus è stato confermate nell’ospedale Fuxing della Capital Medical University di Pechino. Lo comunica oggi la struttura in una conferenza stampa. Miao Jianhong, vicedirettore del distretto di Xicheng della capitale, dove si trova l’ospedale, rivela che i nove casi confermati, di cui cinque operatori medici e quattro pazienti ospedalizzati nella terapia intensiva del reparto di cardiologia, sono stati inviati ad un ospedale designato per il trattamento.


Secondo Miao, la maggior parte dei casi sono lievi. Un’indagine iniziale ha mostrato che lo scoppio dei casi ravvicinati è legato all’infezione del personale medico. La causa specifica è oggetto di indagine e coloro che sono stati a stretto contatto, si trovano attualmente sotto osservazione. L’ultimo bollettino ufficiale delle autorità cinesi ha fissato a 362 il numero delle vittime, con 57 nuovi decessi nella sola Cina nelle ultime 24 ore. I casi confermati di contagio hanno superato i 17mila, 2mila nella sola provincia di Hubei, dov’è nato il primo focolaio di Wuhan. Sono aumentate le guarigioni, arrivate a 486, ma restano ancora oltre 21 mila casi sospetti.

Leggi anche: