Germania, alla fine si è dimesso il governatore della Turingia sostenuto dall’estrema destra: «Mai con loro»

Kemmerich ha subito preso le distanze dall’appoggio dell’estrema destra, definendolo «pura tattica»

Il gruppo parlamentare dell’Fdp della Turingia in Germania vuole presentare una mozione per far sciogliere il parlamentino regionale del Land dell’est, e arrivare così a nuove elezioni. Subito dopo, il presidente Thomas Kemmerich ha intenzione di dimettersi.

A riportare la notizia è la Dpa. I voti del partito di estrema destra erano stati determinanti nell’elezione del candidato del partito liberale Kemmerich a governatore dello Stato regionale di Turingia. Kemmerich ha però preso le distanze dall’appoggio dell’ultradestra, definendolo «pura tattica».

Escludendo la possibilità di cooperare in futuro, ha detto: «Lo scioglimento del Landtag è inevitabile e le dimissioni del presidente sono inevitabili. I partiti democratici hanno bisogno di maggioranze democratiche, che in questo parlamentino evidentemente non si possono avere», ha aggiunto.

I voti dell’Afd

Per vincere, infatti, era stato fondamentale il contributo del partito anti-immigrazione Alternativa per la Germania (Afd). Determinanti perché la vittoria di Kemmerich si è giocata su un solo voto alla terza votazione: 45 voti per il candidato liberale contro i 44 per il candidato del partito di sinistra Linke, il governatore uscente Bodo Ramelow.

Si tratta di un precedente significativo: per la prima volta dalla seconda guerra mondiale infatti viene eletto in Germania un governatore con i voti dell’estrema destra e avviene in una delle roccaforti del movimento anti-immigrazione Afd.

Le proteste dopo il voto. Traballa la coalizione di governo

Un tabù che si infrange con il contributo del Cdu (Unione Cristiano-Democratica di Germania) della Cancelliera Angela-Merkel: un fatto inusuale nel Paese dove la destra e il centrodestra solitamente si rifiutano di collaborare con l’estrema destra.

Tanto da far traballare la coalizione di governo. A Berlino l’Spd (Partito Socialdemocratico Tedesco), alleato della cancelliera, ha chiesto spiegazioni mettendo anche in dubbio la tenuta dell’esecutivo da lei guidato mentre Annegret Kramp-Karrenbauer, la nuova leader del Cdu, ha chiesto di tornare alle urne a Turingia.

EPA/FELIPE TRUEBA – Il leader del Partito liberale democratico Christian Lindner ha preso le distanza dall’Afd dopo il voto

Il discorso di Kemmerich è stato interrotto dai contestatori. Più di mille persone sono scese in strada a manifestare a Erfurt e in altre città dello Stato, tra cui Weimar.

Leggi anche: