Cambiamento climatico, allarme caldo in Antartide. Raggiunto nuovo record

Un nuovo record di 18,3 gradi centigradi è stato registrato dalla stazione Esperanza

In Antartide, oggi 7 febbraio 2020, fa più caldo che a Milano. Nella stazione Esperanza al nord della penisola sono state registrate temperature primaverili di oltre 18 gradi centigradi (18,3°C per la precisione). Benché sia attualmente estate nell’emisfero australe, si tratta comunque di un nuovo record.

A dare la notizia è stata l’Agenzia meteorologica argentina, che ha comunicato il risultato su Twitter. L’ultimo record, di 17,5 gradi centigradi, risale a cinque anni fa, nel marzo del 2015. Rimane comunque leggermente inferiore al record regionale di 19,8 gradi centigradi avvenuto nel gennaio del 1982 (quindi non limitato alla penisola).

«Un segno del riscaldamento globale»

Per James Renwick, climatologo alla Victoria university di Wellington, «è un segno del riscaldamento che sta accadendo lì molto più veloce della media globale». Significativo che sia così ravvicinato rispetto all’ultimo record del 2015.

I forti venti provenienti dalle montagne a nord-ovest di Esperanza avrebbero contribuito ad alzare le temperature, ma si tratta di un fattore aggiuntivo. Resta fondamentale dunque l’aumento dei livelli di gas serra nell’atmosfera.

Il record arriva dopo un altro primato: secondo  il Copernicus Climate Change Service, il mese che si è appena chiuso è stato il gennaio più caldo di sempre a livello globale, battendo il primato del gennaio 2016 (+0,03 gradi medi).

Leggi anche: