Coronavirus, atterrato in Inghilterra il volo degli 8 italiani da Wuhan: 500 ancora in Cina

L’ultimo gruppo di connazionali rientrati dalla Cina trascorrerà la quarantena nell’ospedale militare del Celio a Roma

Un aereo proveniente da Whuan con a bordo 200 persone, fra cui nove italiani, evacuate dalla Cina in seguito alla diffusione del Coronavirus, è atterrato in Inghilterra, presso la base Raf di Brize Norton, nell’Oxfordshire. Lo riferisce la Press Association. Il gruppo di otto italiani – i nove previsti meno il 17enne studente di Grado rimasto bloccato in Cina in quanto gli è stata riscontrata di nuovo la febbre – verranno trasferiti con un volo militare italiano dall’ Inghilterra a Pratica di Mare, poi la quarantena prevista nell’ ospedale militare del Celio a Roma.

Sono circa 500 gli italiani rimasti in Cina, fuori dalla provincia dell’Hubei, dove è scoppiato il primo focolaio dell’epidemia. Oggi sul Corriere della sera, il ministro della Salute Roberto Speranza ha chiarito che nessuno di loro è bloccato: «Ci stiamo facendo carico, con autorizzazioni straordinarie, sia dei rimpatri in Cina, sia del ritorno dei nostri concittadini in Italia». Il ministro ha poi ribadito che sullo stop dei voli da e per la Cina il governo non cambia idea, nonostante le pressioni che arrivano dal mondo economico e dal governo cinese: «Le relazioni diplomatiche sono rilevanti – ha detto Speranza – e le questioni economiche fondamentali, ma il diritto alla salute è più importante ancora».

Leggi anche: