Coronavirus, 60 nuovi contagi sulla Diamond Princess con 35 italiani a bordo. I casi salgono a 130

Peggiora il bilancio sulla nave da crociera in quarantena a largo di Yokohama

Salgono a 60 i nuovi casi di Coronavirus rilevati sulla Diamond Princess, la nave da crociera ferma nella baia di Yokohama, in Giappone: i contagi, secondo la tv commerciale TBS che cita fonti non meglio precisate, sarebbero cosi saliti a 130. A bordo ci sono ancora quasi 3.700 persone, tra cui 35 italiani, di cui 25 membri dell’equipaggio, incluso il comandante Gennaro Arma. Un bilancio che rischia di aggravarsi rapidamente, secondo quanto riferisce all’agenzia Kyodo l’esperto di salute pubblica della Tokay University, il prof.Yasuhiro Kanatani.


Gli spazi ristretti nei quali sono costretti a vivere i 3700 passeggeri in quarantena sulla nave, combinati con il sistema di aria condizionata che, a differenza di quanto accade nelle cabine degli aerei, entra in circolo nelle cabine della nave, rischiano di aumentare le possibilità di una diffusione del coronavirus. Dallo scorso mercoledì, nessuno dei passeggeri può lasciare la propria cabina e i pasti vengono consegnati individualmente. Nei giorni precedenti, però, ognuno è stato libero di circolare sulla nave, con libero accesso al teatro, la palestra e il ristorante.

Leggi anche: