Coronavirus, bollettino dallo Spallanzani: migliorano i due turisti cinesi. In buone condizioni il 29enne italiano

Prosegue la terapia antivirale per il giovane ricercatore. Restano in quarantena intanto i 20 turisti che facevano parte della comitiva della coppia di coniugi cinesi

Sono migliorate le condizioni generali dell’uomo della coppia di turisti cinesi ricoverati per infezione da Coronavirus allo Spallanzani di Roma. In particolare l’uomo della coppia, dicono i medici dell’ospedale romano, presenta «una riduzione del supporto respiratorio, con partecipazione attiva alla respirazione». Entrambi sono ancora ricoverati in terapia intensiva e per loro la prognosi resta riservata.


Continua a essere «in buone condizioni» il ricercatore 29enne della provincia di Reggio Emilia arrivato dalla Cecchignola, dove rimangono 55 persone in isolamento. Continua intanto la quarantena per le 20 persone che sono state contatti primari dei due coniugi cinesi.

Finora sono stati 58 i pazienti sottoposti al test per il coronavirus allo Spallanzani. Di questi, 46 sono stati dimessi dopo essere risultati negativi. Tredici pazienti sono tutt’ora ricoverati: «Tre – in sintesi – sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola), 9 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato. Un solo paziente rimane comunque ricoverato per altri motivi clinici».

Leggi anche: