Coronavirus, il diario dell’italiana a bordo della Princess Diamond: «Mi sono messa a fare Tai Chi. No, non fa per me…»

Roberta Scala, trentenne originaria di Pozzallo in Sicilia, da giorni documenta la vita quotidiana a bordo della nave da crociera in quarantena al largo di Yokohama

Fino a questa mattina, 11 febbraio, la sua pagina Facebook è stata una fonte preziosa per capire quali sono le condizioni a bordo della Diamond Princess, la nave da crociera in quarantena al largo di Yokohama in Giappone dal 4 febbraio a causa del Coronavirus. Si tratta di Roberta Scala, trentenne originaria di Pozzallo in Sicilia, “in arte” (su Facebook) Allegra Viandante, uno dei 35 italiani a bordo, su un totale di 3.700 passeggeri. Difficile rimanere allegri però a bordo della Diamond, dove i contagi sono saliti a 135, con 65 nuovi casi nelle ultime 24 ore. I suoi racconti sono anche apparsi sui quotidiani italiani, ma nel frattempo i post non sono più accessibili sul social.

Facebook – Allegra Viandante

Il diario di bordo

A facilitare il suo racconto sono due fattori: il primo è che Scala è sposata a uno degli ufficiali della Diamond. Il secondo è che in passato lei stessa – abituata a viaggiare per motivi anagrafici (è nata negli Stati Uniti) e matrimoniali – ha fatto la commissaria di bordo su alcune navi passeggeri

Allegra viandante – Ansa | «Si continua incessantemente a testare le persone, ad oggi altri 336 campioni sono stati prelevati»

Dal suo racconto si evince che i controlli a bordo della nave sono serratissimi. «Ogni anima su questa nave è provvista di un termometro da usare ogni 4 ore, informando subito l’equipe medica nel caso in cui la temperatura superi i 37,5 gradi…», ha scritto nei giorni scorsi.

Allegra viandante – Ansa | Una confezione di salviettine dal suo profilo Facebook

«La nave continua a ricevere forniture di ogni tipo: cibo sicuro, medicinali per uso personale, salviette disinfettanti e maschere da cambiare almeno 2 volte al giorno». «Nella fatale sfortuna – continua – mi sento davvero molto fortunata».

Allegra viandante – Ansa | La vista dalla nave, dal profilo Facebook di Roberta Scala

Rimane il problema di come ingannare in tempo e far passare l’attesa, che dovrebbe il 19 febbraio. «La quantità di tempo a mia disposizione — ha scritto ieri — è così tanta che mi sono messa a fare Tai Chi. No, non fa per me…».

Leggi anche: