Come se la passa Banksy chiuso in casa per il Coronavirus? Lui bene, la moglie meno: blitz artistico nel suo bagno

«Mia moglie odia quando lavoro da casa», ha commentato lo street artist di Bristol su Instagram

Lo street artist Banksy colpisce ancora, ma stavolta la sua opera si è scatenata nel bagno di casa, visto che come tutti è costretto a restare tra le mura domestiche per il Coronavirus. Il nuovo lavoro del misterioso street artist di Bristol raffigura gli ormai tradizionali ratti che continuano a riappropriarsi degli spazi, malgrado gli sforzi per farli scomparire, proprio come i graffiti sulle strade. Con buona pace di sua moglie. Non a caso lo street artist di Bristol ammette: «Odia quando lavoro a casa».


Visualizza questo post su Instagram

. . My wife hates it when I work from home.

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

Ed è così che Banksy ha mostrato sul proprio account Instagram il suo nuovo lavoro, realizzato con la tecnica della tempera su muro, dove i roditori mettono a soqquadro il bagno di casa: corrono su rotoli di carta igienica, si lanciano su tubetti di dentifricio aperto facendolo esplodere sul muro, altri che versano il sapone dai dispenser.

Banksy

Non mancano poi i ratti che si dondolano sulle cordicelle della luce, quelli che cercano di rimuovere uno specchio, dove vengono riflesse le barre che servono per conteggiare i giorni che scorrono col rossetto della moglie (che rimandano al metodo usato sui muri delle carceri dai detenuti per tener conto dei giorni di reclusione), nonché un roditore che «si serve della toilette», sporcando tutto.

Banksy

Foto di copertina: Banksy / banksy.co.uk

Il parere degli esperti:

Leggi anche: