Canada, sparatoria di 12 ore in Nuova Scozia: almeno 16 vittime. Morti anche il killer e una poliziotta

L’uomo, un dentista di 51 anni, si era travestito da agente e aveva modificato la sua auto per farla somigliare a quella della polizia. Ancora ignote le cause del gesto

Sarebbero almeno 16 le vittime di una sparatoria andata avanti per 12 ore che ha coinvolto diverse zone della Nuova Scozia, in Canada. Stando a quanto reso noto dai media locali, il killer, un dentista di professione, si era travestito da agente e aveva modificato la sua auto per farla somigliare a quella della polizia.

L’uomo è stato identificato come Gabriel Wortman, 51 anni. Non si conoscono, per il momento, le ragioni che lo hanno spinto ad agire in questo modo.

Gabriel Wortman in una foto diffusa dalla polizia

La sparatoria ha avuto inizio a Portapique, una piccola comunità rurale a 35 miglia da Truro, in Nuova Scozia. Da qui è cominciata la fuga dell’uomo. In una cantina di questa località sono stati trovati diversi cadaveri. Tra le persone rimaste uccise, anche una poliziotta: Heidi Stevenson, 23 anni di servizio e madre di due ragazzi.

«Il mio cuore è con tutti coloro che sono rimasti colpiti in questa terribile situazione», ha twittato il premier canadese Justin Trudeau una volta conosciuto il bilancio della sparatoria.

Immagine in evidenza: Twitter

Leggi anche: