Ponte crollato sul fiume Magra, tra i 17 indagati anche dirigenti Anas e della Provincia

Nell’incidente sono rimasti feriti due uomini che passavano in quel momento con i loro mezzi

Sono 17 per ora gli indagati per il crollo del ponte di Albiano Magra, sul quale il gip ha richiesto anche di effettuare l’incidente probatorio per chiarire le cause che portarono al crollo lo scorso 8 aprile. La procura di Massa Carrara ha aperto un’indagine per disastro colposo, nella quale sono coinvolti dirigenti di Anas, che è stata responsabile della manutenzione negli ultimi due anni, e della Provincia di Massa, che se ne occupava in precedenza.

Nel crollo sono rimasti feriti due persone, le uniche in transito in quel momento, con le strade deserte per l’emergenza Coronavirus. Si trattava di un tecnico della Tim e un corriere dell’agenzia Bartolini. Oltre al reato di crollo e disastro colposo, nel fascicolo della procura ipotizza anche quello di lesioni.

Leggi anche: