Coronavirus, gli Usa inviano due milioni di dosi di idrossiclorochina al Brasile. Oltre 370mila vittime nel mondo

Il presidente americano ha rinviato il G7 dopo il “no” di Merkel. Ma nel frattempo preme per una partecipazione della Russia. Intanto gli Usa rimangono il Paese più colpito dall’epidemia. Seguono il Brasile e la Russia

Sono più di 6 milioni i casi di Coronavirus nel mondo, e oltre 370mila i morti. Gli Stati Uniti rimangono il primo Paese più colpito con quasi 1 milione e 800mila contagi. Seguono Brasile e Russia. Per numero di morti è il Regno Unito è il secondo Paese più colpito – dopo gli Usa (104mila) – con 38mila vittime.

Usa

Ansa | Donald Trump

Gli Stati Uniti hanno inviato al Brasile due milioni di dosi di idrossiclorochina, il controverso farmaco usato nel trattamento del Covid-19. «I popoli americano e brasiliano sono solidali nella lotta contro il coronavirus – ha scritto in una nota la Casa Bianca -. Oggi, come prova di questa solidarietà, annunciamo che il governo americano ha consegnato 2 milioni di dosi di idrossiclorochina al popolo del Brasile».

Intanto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha deciso di rinviare il G7, che avrebbe dovuto tenersi a fine giugno alla Casa Bianca, dopo che la cancelliera tedesca Angela Merkel ha declinato il suo invito per la pandemia Coronavirus. Secondo quanto riporta il Guardian, il presidente vorrebbe tenerlo a settembre e vorrebbe invitare anche Paesi come la Russia – che è stata sospesa dal 2014 dopo l’annessione della Crimea – e Paesi come Corea del Sud, India e Australia. L’intenzione di Trump sarebbe di unire più Paesi possibile per discutere della Cina.

Spagna

AFP PHOTO / COMUNIDAD DE MADRID

La Spagna registra il numero più basso di nuovi casi di Coronavirus in un giorno dal 6 marzo, quando si contarono 106 positivi. Oggi il ministero spagnolo della Sanità ha parlato di 96 nuovi positivi nelle ultime 24 ore. Lo sottolinea El Pais, ricordando che proprio dal 6 marzo scorso i contagi in Spagna cominciarono a crescere in maniera esponenziale, fino ad arrivare anche a oltre 9mila in 24 ore alla fine di marzo, per poi cominciare a decrescere come effetto del lockdown. Il ministero spagnolo della Sanità, ha notificato inoltre che sono 39 i morti nel Paese a causa del Covid-19 negli ultimi sette giorni, per un totale di 27.127 dall’inizio della pandemia.

Iran

EPA/ABEDIN TAHERKENAREH

I casi di Coronavirus in Iran sono saliti a quota 151.466, con 2.516 contagi segnalati nelle ultime 24 ore. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero della Sanità Kianoush Jahanpour nel suo bollettino quotidiano alla Tv di Stato. Le nuove vittime sono invece 63, dato che porta a 7.797 il numero dei decessi. I pazienti in terapia intensiva sono circa 2.527 e quelli guariti 118.848. I test complessivi effettuati sono stati 935.894 in tutto il Paese.

Israele

EPA/STR | Il momento di preghiera nella moschea di Al Aqsa dopo la riapertura della Spianata delle moschee, Gerusalemme, 31 maggio 2020

Dopo oltre 70 giorni di chiusura, è stata riaperta al pubblico la Spianata delle moschee, che sorge nella città vecchia di Gerusalemme. La zona era stata chiusa a causa delle restrizioni delle autorità sanitarie israeliane, al fine di frenare la diffusione del Coronavirus. I fedeli sono stati invitati dal Governo a rispettare il distanziamento sociale e a non frequentare i luoghi di preghiera se presente sintomatologia Covid-correlata.

Tuttavia, l’accesso alla Spianata delle moschee è avvenuto a tratti in modo tumultuoso, a seguito dell’uccisione di un giovane disabile palestinese da parte degli agenti della guardia di frontiera israeliana, che l’avevano scambiato per un potenziale attentatore. Sul caso è stata aperta un’inchiesta e il ministro per la sicurezza interna, Amir Ohana, ha espresso rammarico per la morte del giovane. 

America Latina

Ansa | Brasile

In 24 ore in America Latina sono stati registrati 52mila contagi, i casi confermati salgono così a 975.406. Sono 50.110 morti. Il Brasile rimane il Paese più colpito, in un solo giorno ha registrato il 60% di nuovi contagi. Seguono Perù (155.671 casi e 4.371 morti) e Cile (94.858 casi e 997 morti).

Brasile

Il Brasile ha superato la Francia ed è quarto al mondo per numero di morti, dopo Usa, Regno Unito e Italia. In totale sono 28.834 le persone morte in Brasile per Coronavirus (+956 in 24 ore), mentre sono 498.440 i contagi (+26.928).

Leggi anche: