Bibi-Bastiglia, la “battaglia di Gerusalemme” davanti alla casa di Netanyahu – Il video

Cinquanta arresti per gli scontri tra polizia israeliana e manifestanti che chiedono le dimissioni del primo ministro

Sono 50 i manifestanti arrestati dalla polizia nella serata del 14 luglio a Gerusalemme durante gli scontri seguiti alla dimostrazione di protesta contro il premier Benyamin Netanyahu. Lo ha fatto sapere la polizia che ha accusato gli arrestati di pubblico disturbo, atti di vandalismo e attacco agli agenti e alla stampa.

Per otto degli arrestati sarà chiesto – ha aggiunto il portavoce della polizia – il prolungamento dello stato di detenzione mentre gli altri saranno rilasciati. La protesta – con lo slogan “Bibi-Bastiglia“, visto che ieri era l’anniversario della Rivoluzione francese – era stata indetta per chiedere le dimissioni del premier in quanto accusato in tribunale di corruzione, frode e abuso di potere.

Foto in anteprima: Yonatan Sindel / Flash90 2020
Video in copertina: Carlotta Megali

Leggi anche: