De Luca invoca «l’indignazione pubblica» per chi non usa la mascherina: «Sono cafoni incivili. Chiuderò i negozi che non rispettano le regole»

«Non sono preoccupato, sono preoccupatissimo. A settembre, con la ripresa delle scuole, si rischia la ripresa del contagio e a quel punto si dovrà chiudere tutto», ha detto il governatore

Il nuovo show del presidente della Campania, Vincenzo De Luca, è contro chi non usa le mascherine quando ci sono assembramenti e nei luoghi chiusi. Durante la consegna del primo treno “Rock” di Trenitalia, il discorso del governatore si è concentrato infatti sui dispositivi di protezione contro il Coronavirus. «Le aziende di trasporto regionale devono bloccare i mezzi dove ci sono passeggeri senza mascherina», ha detto De Luca, apostrofando duramente chi non utilizza dispositivi di protezione: «Sono cafoni incivili, che mettono a rischio la salute degli altri».


Il governatore mette in guardia: «Se il Governo apre, com’è giusto, alla mobilità interregionale dobbiamo prevedere comportamenti responsabili da parte dei cittadini. Altrimenti avremo un ritorno del contagio a settembre». E proprio sulle mascherine annuncia una nuova ordinanza: «Chiuderò i negozi dove non solo gli addetti, ma anche i clienti, non usano le mascherine di protezione». «Non sono preoccupato, sono preoccupatissimo. A settembre, con la ripresa delle scuole, si rischia la ripresa del contagio e a quel punto si dovrà chiudere tutto», conclude il governatore.

Leggi anche: