De Luca: carta d’identità per chi va al ristorante. «Ci sono degli imbecilli che danno generalità false» – Il video

In arrivo una nuova ordinanza del governatore della regione Campania: «Almeno uno per tavolo. Abbiamo scoperto che c’è gente che dà dati falsi»

Torna all’attacco Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania, con una delle sue esternazioni ad effetto nella lotta ai contagi di Coronavirus. Dopo le salatissime multe per chi non indossa mascherine nei locali chiusi, ora è la volta di ristoranti e relativi avventori. «Stiamo valutando due altre misure da prendere e quindi due altre ordinanze», dice da Salerno il governatore. «Una ordinanza riguarda l’obbligo per chi va al ristorante di fornire la carta di identità. Almeno uno dei clienti per ogni tavolo lo deve fare perché abbiamo verificato che ci sono degli imbecilli, irresponsabili che danno generalità false».

De Luca racconta l’aneddoto di un ristorante della costiera sorrentina. «Avendo trovato un positivo tra i clienti, abbiamo telefonato, con le strutture sanitarie, ai numeri che ci erano stati forniti dagli altri clienti ed erano numeri falsi. Abbiamo capito che è in gioco la nostra vita e quella dei nostri familiari?».

Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

In copertina ANSA | Il presidente della Campania Vincenzo De Luca e il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis alla mostra fotografica “‘Carlo Verdone, nuvole e colori’ allestita con le immagini dell’attore e regista romano al museo Madre di Napoli, 30 luglio 2020

Leggi anche: