Migranti, a Lampedusa altri sbarchi: in 950 nell’hotspot con capienza di 95. Il sindaco: «Stracolmo, ora è chiuso»

In totale sono arrivati circa 250 migranti. «Non si possono tenere 1.000 persone dove possono esserne ospitate 95», ha detto il sindaco Totò Martello

Si fa sempre più difficile la situazione a Lampedusa dove sono ripresi a pieno ritmo gli sbarchi di migranti. Fra la notte scorsa e l’alba si sono registrati sette sbarchi autonomi, direttamente sulla terraferma, oltre al soccorso di un barchino nelle acque vicine all’isola. In totale sono arrivate circa 250 persone. Molto forte al momento la pressione sull’hotspot, considerato che ospita 950 migranti, a fronte di una capienza di appena 95.

Il sindaco Martello: «Hotspot stracolmo ora è chiuso»

«Nell’hotspot di Lampedusa ci sono mille persone, è stracolmo e ora è chiuso. I migranti che arriveranno dovranno stare sul molo Favaloro. Va organizzato l’immediato trasferimento dei migranti», ha detto il sindaco Totò Martello. Il primo cittadino questa mattina aveva già lanciato un appello al Governo: «Bisogna svuotare immediatamente l’hotspot di Lampedusa dove per ora sono ospitate circa 950 persone».

«Non possiamo aspettare la nave domani – ha proseguito – perché non sappiamo cosa accadrà per tutta la giornata e di notte. Non si possono tenere 1.000 persone dove possono esserne ospitate 95». «Non capisco – ha aggiunto – perché il presidente del Consiglio non dichiari lo stato di emergenza considerato che in due settimane abbiamo avuto 250 sbarchi. Cinquemila persone in 28 giorni, numero superiore al 2011: in quel caso il governo dichiarò lo stato di emergenza».

Foto copertina: ANSA/ELIO DESIDERIO

Leggi anche: