Istat: a giugno recupera la produzione industriale, ma i livelli pre-Covid restano lontani

Aumento su maggio dell’8,2%. Crescono in particolare i beni di consumo e quelli intermedi. Su base annua, però, il calo complessivo è del 13,7%

L’industria italiana è in recupero, ma i livelli pre-Coronavirus restano ancora lontani. Questo il quadro che emerge dai dati dell’Istat riguardanti la produzione industriale nel mese di giugno 2020. Si registra un aumento dell’8,2% rispetto a maggio, con una crescita superiore al 9% dei beni di consumo e dei beni intermedi. Su base annua però continua a rimanere il segno meno, con l’indice di produzione che cala del 13,7%.

Il ribasso è meno pronunciato solo per l’energia (-6,2%), mentre per i beni strumentali (-16,2%), i beni intermedi (-15,7%) e quelli di consumo (-11,4%) si registrano dati peggiori. «Sebbene in recupero, i livelli produttivi restano ancora distanti da quelli prevalenti prima dei provvedimenti legati all’emergenza sanitaria», si legge nel commento ai dati dell’Istituto di statistica. Cresce anche l’acquisto di beni da parte delle famiglie che torna a essere vicino ai livelli pre-crisi.

Leggi anche: