Britney Spears, pubblicati i documenti contabili del padre: «Ecco quanto incassa e (quanto spende) per controllarla»

Jamie Spears ha definito il movimento per la liberazione della figlia «una buffonata»

«Go, Britney, go!». È guerra aperta per Britney Spears per cercare di smarcarsi dalla conservatorship, la tutela con cui, di fatto, il padre controlla tutta la sua vita da 12 anni . A darle man forte ci ha pensato il tabloid Usa The Blast. Come? Pubblicando i dati contabili del 2019 del padre. Dai documenti rivelati risulta che la reginetta del pop ha speso circa un milione di dollari per l’entourage di legali che curano la conservatorship e altri 128mila per il suo tutore, nonché padre, Jamie Spears.


COURTESY OF “THE BLAST” | Le spese pubblicate da The Blast

«Il fatto che queste persone siano state pagate oltre 1 milione di dollari l’anno scorso dovrebbe spiegare perché stanno combattendo così duramente per mantenere la cantante sotto controllo. Il padre della pop star ha preso più di 10mila dollari al mese nel 2019», ha scritto il giornale.

Spears Sr. dal canto suo continua a sostenere che la figlia abbia fortemente bisogno di essere tutelata e aiutata perché incapace di compiere anche le più basilari scelte di vita. Come se non bastasse, ritiene che il movimento nato a sostegno della cantante #FreeBritney sia «una buffonata». Le persone che, invece, frequentano la pop star da tempo hanno capito che qualcosa non va, che Britney non è felice della sua condizione e che sta tentando in tutti i modi di riconquistarsi la libertà.

Una storia che parte da lontano

Tutto comincia tra il 2007 e il 2008: in quegli anni Britney Spears ha un crollo nervoso. Un disagio che, a catena, sbriciola uno a uno i successi di anni di carriera. Diventerà famoso lo scatto di un paparazzo in cui la pop star appare visibilmente confusa, con gli occhi sgranati e la testa integralmente rasata. È quello il momento X, l’anno 0: viene sottoposta a un Tso, e chiusa in una clinica. Nel frattempo perde la custodia dei figli avuti dal ballerino Kevin Federline.

INSTAGRAM | Britney Spears

I familiari convengono che la figlia non possa più essere lasciata sola ma, più di tutto, che non possa più occuparsi dei suoi affari. Perde il controllo di ogni cosa, comprese le sue finanze. A prendere le redini della faccenda c’è il papà Jamie, con il quale la cantante ha da sempre un rapporto controverso. Su decisione del tribunale, il padre di Spears ottiene la conservatorship, un istituto giuridico che prevede che il denaro e le decisioni di una persona che non può prendersi cura di se stessa passino nelle mani di un adulto a lei vicino.

Britney, ad oggi, non può guidare, votare, sposarsi, avere figli, vedere i suoi figli, assumere un avvocato, disporre della propria carriera, parlare pubblicamente della tutela, rilasciare interviste, utilizzare smartphone o social, fare shopping e anche incontrare qualcuno se non previa perquisizione. La misura doveva essere temporanea, ma una revoca – in 12 anni – non è mai arrivata. Jamie l’ha resa permanente. Una “gabbia”, nemmeno troppo dorata, nonostante la carriera della pop star, dopo il ricovero, abbia nuovamente spiccato il volo. Così come hanno spiccato il volo le sue finanze. Attualmente il patrimonio ammonta a 60 milioni di dollari, con centinaia di concerti e spettacoli da tutto esaurito a Las Vegas.

INSTAGRAM | Il padre di Brtiney Spears

Jamie Spears è pagato circa 130mila dollari l’anno per il ruolo che ricopre: ha il diritto di condurre le trattative sugli affari della figlia, di vendere le sue proprietà e di decidere chi può frequentarla e chi no. La conservatorship è insolita per una persona come Spears, hanno spiegato al Los Angeles Times diversi esperti legali: un provvedimento simile, infatti, è per persone seriamente disturbate che non hanno speranza di guarire.

È così che nasce il movimento #FreeBritney – formato dai fan di tutto il mondo – che raggiunge l’apice della popolarità nel 2019, a gennaio, quando Spears annuncia sui social di aver cancellato uno spettacolo a Las Vegas per motivi familiari: il padre, aveva detto la cantante, era stato molto male. Fonti vicine a Spears avrebbero invece rivelato che il padre l’avrebbe costretta a cancellare le date dei concerti, cosa che ha gettato ulteriori ombre sulla vita – tutto meno che autonoma – della donna.

Leggi anche: