Coronavirus, negli Usa 1.346 vittime in un giorno. Fuga da New York: mai così tante case in affitto. Allarme in Corea: contagi ai massimi da marzo

Sono oltre 22 milioni i casi di Coronavirus nel mondo, mentre le vittime sono salite a quasi 781 mila, secondo i dati della Johns Hopkins University

Usa

EPA/JUSTIN LANE | Operatori sanitari effettuano test sul Coronavirus a New York

Sono 43.226 i nuovi casi di Coronavirus negli Stati Uniti, mentre secondo la Johns Hopkins University sono 1.349 le vittime nelle ultime 24 ore. Un andamento comunque in calo rispetto agli ultimi 15 giorni, con i nuovi contagi calati del 17%, mentre i decessi frenano del 3% stando alle rilevazioni del New York Times. Ed è proprio dalla città di New York che arriva un altro effetto della pandemia che sta letteralmente svuotando le case, con ben 120 mila appartamenti messi in affitto tra giugno e luglio, con un aumento del 26% rispetto all’anno precedente.

Una sostanziale inversione di tendenza, secondo il presidente di Miller Samuel Real EState Appraisers & Consultants, Jonathan Miller, che ha ricordato come New York sia riuscita sempre ad attrarre giovani anche dopo altre grandi crisi: «Si è ripresa dopo l’11 settembre e dopo la Grande Recessione del 2008». Questa pandemia però è diversa: «Con il tasso di disoccupazione in città al 20%, il doppio del 2008 e vicino a livelli mai visti dalla Grande Depressione». A tutto questo si aggiunge il timore di una seconda ondata con l’arrivo dell’autunno.

Corea del Sud

Ed JONES / AFP | Operatori sanitari visitano pazienti in un centro temporaneo a Bucheon, a Sud di Seul in Corea

Cresce la preoccupazione in Corea del Sud, dove i nuovi casi di Coronavirus sono saliti a 297, un nuovo massimo rispetto all’8 marzo scorso quando i casi sono stati 367. Stando ai dati della Korea Centers for Disease Control e Prevention, da una settimana i contagi si attestano a tre cifre, dopo la scoperta dei focolai nelle chiese di Seul, da oggi chiuse per quarantena. I casi totali sono ora saliti a 16.058, mentre i decessi sono rimasti 306.

Leggi anche: